ALLE PIETRE D'INCIAMPO

Piero Sonnino Emma Bovi, Ezio Setti, Giulia Forti Basevi, Raffaele Gilardino, Giuseppe Malagodi, Francesco Moschettini, Raffaello Giolli, Franco Rovida: sono i nomi delle vittime, ebrei, antifascisti, partigiani, ammazzati nei campi di concentramento nazisti durante la II guerra mondiale e a cui sono intitolate le Pietre d'inciampo in zona 4.
Quest'anno, l'Associazione Cooperativa Cuccagna e l'ANPI Calvairate hanno organizzato la consueta biciclettata secondo un itinerario che tocca le pietre di inciampo posate in zona 4. Da viale Cirene a Bezzecca, da viale Corsica a Piceno e Marcona, da via Giuriati a piazzale Cuoco, domenica mattina 2 giugno, il percorso  ha condotto un nutrito gruppetto ad accostarsi al quartiere in un modo insolito. Ovunque un omaggio commosso, ma non solo. L'accostarsi alle vite spezzate e drammatiche di queste persone sconosciute le ha avvicinate agli astanti e ha permesso loro di rievocare frammenti delle vicende di quei giorni e di riflettere sui valori, sempre attuali, di libertà, condivisione, solidarietà. La Storia è materia viva e vicina, specie oggi in cui si vuole sopprimerla dalle materie di scuola, proprio cioè nelle età in cui si è più sensibili a coglierne l'importanza e il monito di cui è portatrice. Ecco dunque la responsabilità civica di chi partecipa a questI itinerari, che ogni anno vengono proposti: farsi testimoni dei fatti storici, che in questo periodo si vorrebbe cancellare e manipolare, e rendere consapevoli le giovani generazioni del passato di tutti e del potere della conoscenza. 
Per chi volesse farsi un'idea dell'iniziativa nei prossimi giorni, probabilmente all'inizio di settimana prossima, potrà vedere su Youtube e Facebook a Municipio4News il servizio di Lino Castriotta.

Grazia De Benedetti

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni