BENI COMUNI: SIGLATO IL PATTO DI COLLABORAZIONE

Nella foto: Il gruppo di volontari per piazzale Corvetto
Nella foto: Il gruppo di volontari per piazzale Corvetto

Cura condivisa per piazzale Corvetto

“Trasformeremo questo luogo di passaggio - ha dichiarato l'assessore Lipparini - in uno spazio pubblico a disposizione dei cittadini, con eventi, incontri e occasioni per stare insieme”
È stato siglato giovedì 27 giugnoo, alla presenza dell’assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data Lorenzo Lipparini e al presidente del Municipio 4 Paolo Bassi, il nuovo patto di collaborazione per la cura condivisa di piazzale Corvetto.
Il titolo del progetto è “Azzaip!”, piazza al contrario: un nome che evoca il suono di parole arabe, per richiamare l’attenzione sulla ricchezza multiculturale del quartiere. Diverse culture animano e compongono lo stesso patto di collaborazione proposto da Giacomo Sarasso, gestore del chiosco posto sul piazzale e diventato per tutti “il chiosco della poesia”. Da qualche tempo questo piccolo luogo dallo stile ‘parisien’ accoglie infatti performance di lettura libera e condivisa di poesie, oltre all’angolo bookcrossing, raccogliendo una grande partecipazione (oltre 60 persone erano presenti all’ultimo evento del 21 giugno).
La proposta al Comune di Milano di un patto di collaborazione è frutto del percorso che Giacomo e Luoghicomuni, l’azione promossa da Labsus e Italia Nostra Nord Milano all’interno del programma di rigenerazione urbana Lacittàintorno di Fondazione Cariplo, hanno portato avanti insieme per trasformare uno spazio di passaggio e privo d’identità in un luogo piacevole in cui incontrarsi, contaminarsi, fare cultura, affiancandolo su diversi fronti.
Labsus ha accompagnato Giacomo nell’ingaggio dei portatori d’interesse, nella redazione e presentazione della proposta, nella comunicazione dell’iniziativa, mentre Italia Nostra ha messo a disposizione risorse e competenze per l’analisi di fattibilità e la piantumazione di un albero, Liriodendron tulipifera, che avverrà nel mese di novembre.
Il Comune di Milano fornirà il materiale necessario per la tinteggiatura collettiva della pavimentazione, in programma domenica 30 giugno a partire dalle 10,  e per la piantumazione dell’albero.
Il patto coinvolge anche il fioraio Hossain Anowar, originario del Bangladesh, e l’edicolante boliviano Vladimir Ricalde, “vicini di chiosco”, che contribuiranno alle azioni di cura previste, in particolare nel periodo natalizio; due diversi collettivi di giovani architetti, PR5 Studio e Studio Pasta Madre, hanno già messo a disposizione le loro competenze tecniche per disegnare il progetto della piazza e in futuro organizzeranno dei workshop per l’autocostruzione di arredi urbani per la sosta; la libreria per bambini Punta alla Luna, che organizzerà dei momenti di lettura pubblica con i più piccoli; l’insegnante e poeta Nino Iacovella, che continuerà a promuovere eventi poetici di comunità, sul piazzale e itineranti; l’associazione di quartiere Terzo Paesaggio, che annuncerà gli eventi che accadranno altrove, a Corvetto o nella vicina Chiaravalle.
“Sigliamo oggi un patto che vedrà collaborare molte realtà di quartiere e cittadini che vivono e lavorano intorno a piazzale Corvetto, con la volontà comune di trasformare questo luogo di passaggio in uno spazio pubblico a disposizione della comunità - ha commentato l’assessore Lorenzo Lipparini - un crocevia di eventi, incontri e opportunità per tutto il quartiere. Ogni nuovo patto di collaborazione ci dimostra la grande determinazione e progettualità dei cittadini attivi milanesi, ed è per noi la conferma dell’efficacia e del forte valore sociale che ha generato l’approvazione del Regolamento per la gestione condivisa dei beni comuni”.
edb