FOOD POLICY

Comune, Le Soste e Sogemi insieme per la valorizzazione del fresco e delle eccellenze nella cucina italiana

Si è tenuto martedì 30 giugno a Palazzo Marino, nella Sala dell’Orologio, il primo appuntamento tra il Comune di Milano, l’Associazione Le Soste e Sogemi per lanciare il piano di iniziative legato alla valorizzazione del fresco nella ristorazione d’eccellenza.

L’iniziativa rientra nel protocollo d’intesa, firmato a dicembre 2019 e inserito nel quadro delle azioni della Food Policy di Milano, e prevede 5 appuntamenti che saranno realizzati nei prossimi mesi, su diversi temi legati al fresco con l’obiettivo da un lato di valorizzare i luoghi del cibo di Milano, come il Mercato della Terra, il Mercato Agroalimentare, il Museo botanico di Villa Lonati e Milano Ristorazione, e dall’altro per far conoscere i prodotti attraverso l’esperienza di alcuni chef dell’eccellenza enogastronomica italiana.

Ad accogliere i partecipanti a Palazzo Marino la vicesindaco con delega alla Food Policy Anna Scavuzzo, che ha introdotto le iniziative legate al Protocollo d’Intesa come: “Strumento fondamentale per riprendere l’impegno e la determinazione con le quali Milano ha saputo valorizzare scelte alimentari sostenibili, promuovendo una cultura del cibo fresco e sano, capace di coniugare tradizione e innovazione".

A seguire Cesare Ferrero, presidente Sogemi, ha aggiunto che: In Italia abbiamo una cultura culinaria e un patrimonio di prodotti alimentari freschi da salvaguardare e promuovere anche nelle nuove generazioni. Attraverso questa intesa Foody-Mercato Agroalimentare Milano si impegna a collaborare insieme a Le Soste e al Comune di Milano per il raggiungimento di questi obiettivi”.

Nel corso dell’iniziativa Claudio Sadler, presidente dell’associazione "Le Soste", ha ribadito l’importanza di collaborare per creare un canale diretto tra i fornitori delle materie prime e i ristoranti, allo scopo di rendere più accessibile e poter così valorizzare il patrimonio agroalimentare italiano, e ha consegnato alla Vicesindaco il volume “Le Soste 2020” e una statuina con il simbolo dell’Associazione, realizzata da Emilio Tadini.

Tra gli interventi anche quelli dello chef Carlo Cracco e della chef Viviana Varese. L’incontro è stato anche l’occasione per presentare il premio nazionale, istituito per dare continuità e promuovere il Protocollo d’Intesa, che sarà destinato a una personalità che si è particolarmente contraddistinta nel contesto della valorizzazione del fresco.

edbedizioni@gmail.com

Galleria fotografica

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni