Gli eventi di Milano diventano green, plastic free e sostenibili

Grandi: “Un provvedimento che si pone in sintonia con la tendenza a organizzare manifestazioni eco-compatibili capaci di coniugare il divertimento con una città a zero rifiuti, attenta all’ambiente e sostenibile”

Milano sempre più attenta alla tutela dell’ambiente anche nei piccoli e grandi eventi. Dall’abbandono delle plastiche monouso all’utilizzo di materiali totalmente riciclabili per gli allestimenti passando per il ricorso all’utilizzo di energia elettrica derivata da fonti rinnovabili sino alla mitigazione delle emissioni di CO2 e di gas serra nell’aria.  

Questi alcuni dei criteri che sono stati approvati dalla Giunta per l’adozione, in via sperimentale, delle linee guida per la realizzazione di eventi in città, affinché siano sempre più sostenibili e rispettosi dell’ambiente. 

“La tendenza a organizzare manifestazioni eco-compatibili è sempre più forte. Un evento sostenibile non solo contribuisce a tutelare l’ambiente, ma è un vantaggio in termini di marketing per gli sponsor, i promotori e l’opinione pubblica – ha dichiarato l’assessora all’Ambiente e Verde, Elena Grandi –. Queste linee guida sono in continuità con azioni già poste in essere in questi anni, come l’eliminazione delle plastiche monouso e il recupero degli sprechi alimentari, nella convinzione che una corretta sinergia tra Amministrazione pubblica e privati sia fondamentale per il raggiungimento di una città a zero rifiuti e zero sprechi, capace di ridurre i consumi energetici e le emissioni di gas serra anche in occasione di concerti, manifestazioni o altri eventi”. 

Il provvedimento identifica quattro criteri premianti che dovranno essere rispettati per la realizzazione di eventi in città quali: ricorso a materiali riciclabili per gli allestimenti; rispetto della raccolta differenziata e limitazione delle plastiche monouso grazie anche all’utilizzo di materiali alternativi riciclabili e facilmente riutilizzabili; attenzione al contrasto allo spreco alimentare ove possibile; ricorso all’uso di energia elettrica derivante da fonti rinnovabili. Criteri che si pongono in linea con gli indirizzi espressi in questi anni dall’Amministrazione con l’adozione di politiche sempre più attente alla sostenibilità come “Milano Plastic Free” e di contrasto agli sprechi alimentari come indicato da “Milano Food Policy”.   

L’adozione dei criteri suggeriti dalle linee guida sarà differenziata in base alla diversa tipologia di manifestazioni:  

  • eventi organizzati direttamente dal Comune, per i quali è prevista l’inclusione dei quattro criteri quali elementi minimi obbligatori, ove applicabili, nei capitolati di gara; 
  • eventi organizzati da terzi, messi a bando dal Comune e patrocinati dal Comune senza selezione (ovvero su richiesta del proponente) per i quali i quattro criteri dovranno essere inclusi nelle linee guida da inviare agli organizzatori all’atto della richiesta di patrocinio o di richiesta di uso di suolo pubblico; 
  • eventi organizzati da enti del Terzo Settore e ospitati anche presso le strutture del Comune o dei Municipi per i quali i quattro criteri saranno da adottare su base volontaria e inseriti nelle linee guida da inviare agli organizzatori all’atto della richiesta di patrocinio o di uso di spazi; 
  • manifestazioni organizzate da soggetti terzi per i quali i quattro criteri saranno attuati su base volontaria previa un’azione di sensibilizzazione da parte del Comune per l’attuazione di eventi che siano il più possibile sostenibili.   

L’avvio della sperimentazione riguarderà in particolare tutti gli eventi organizzati dal Comune di Milano e le manifestazioni in programma presso la Fabbrica del Vapore e nelle sedi di competenza dell’Amministrazione a partire dal 2022. 

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni