Palazzo Marino si tinge di viola

Per i diritti delle persone con disabilità

Questa sera, all'imbrunire, Palazzo Marino verrà illuminato di viola, il colore internazionale della disabilità, per celebrare il lancio di #WeThe15, la campagna promossa dall'International Paralympic Committee (IPC) e dall'International Disability Alliance (IDA) per porre l'attenzione sui diritti delle persone con disabilità, circa 1,2 miliardi di cittadini, pari al 15% della popolazione mondiale.
Contemporaneamente saranno illuminati di viola le altre sedi istituzionali dei territori che saranno protagonisti dei Giochi olimpici e paralimpici invernali di Milano Cortina 2026 (Palazzo Lombardia, Palazzo Pirelli, Torre Allianz di Milano e il Palazzo del Municipio di Cortina d'Ampezzo), oltre a 115 tra i siti più iconici al mondo fra cui la Sky tree e il Rainbow bridge a Tokyo, il Geneva's jet d'eau, la Torre di Ostankino a Mosca, il London eye di Londra e le Cascate del Niagara tra Canada e Stati Uniti.
L'iniziativa #WeThe15, lanciata a cinque giorni dalla cerimonia inaugurale dei Giochi paralimpici di Tokyo 2020, mira a porre fine alla discriminazione nei confronti delle persone con disabilità e ad agire come un movimento globale che promuove l'inclusione e l'abbattimento delle barriere fisiche e culturali. Riunisce la più grande coalizione mai vista di organizzazioni internazionali del mondo dello sport, dei diritti umani, delle istituzioni, dell'economia, delle arti e dello spettacolo: UN Human rights, UNESCO, UN SDG Action campaign, Commissione europea, The valuable 500, Global citizen, Global disability innovation hub, UN Alliance of civilisations (UNAOC), International disability and development consortium, C-Talent, ATscale – the Global partnership for assistive technology, Zero project, e the Global Alliance of Assistive Technology Organisations (GAATO).
L'International Paralympic Committee, Special Olympics, Invictus Games Foundation e International Committee of Sports for the Deaf (Deaflympics), inoltre, sfruttando la capacità dello sport di coinvolgere un vasto pubblico e stimolare un cambiamento positivo, hanno unito le forze per la prima volta nella storia. Le quattro organizzazioni utilizzeranno i loro eventi sportivi internazionali e le comunità di atleti per aumentare ulteriormente la consapevolezza e la comprensione dei problemi che devono affrontare le persone con disabilità in tutto il mondo.

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni