Polizia locale. Discoteca abusiva in una bocciofila, locali sotto sequestro

Bloccate le feste danzanti organizzate senza licenza e in violazione delle norme anti-covid. Scavuzzo: “Teniamo alta la guardia”

È stata posta sotto sequestro su richiesta del pubblico ministero Maura Ripamonti una bocciofila in via Tofane dopo un intervento della Polizia Locale. I locali infatti venivano utilizzati come discoteca, senza che vi fossero i permessi e le licenze per questo tipo di attività. Le indagini della Polizia Locale hanno rivelato il protrarsi di feste danzanti fino a ora tarda con numerosi partecipanti, in violazione delle attuali disposizioni in materia di prevenzione del contagio da Covid-19. 

“Resta alta la guardia da parte della Polizia Locale verso tutte le situazioni che costituiscono un problema per la salute pubblica e per la tranquillità dei residenti - ha affermato la vicesindaco con delega alla Sicurezza, Anna Scavuzzo. - Continuiamo a intervenire in diversi quartieri per porre fine a situazioni di illegalità e invitiamo i cittadini a continuare a segnalarle. Questo sequestro è frutto di un lavoro di indagine da parte della Polizia Locale e coordinati dalla pm Maura Ripamonti della Procura della Repubblica, che ringrazio".

A mettere la Polizia Locale in allerta erano state alcune segnalazioni, arrivate già nel corso 2019, da parte di abitanti del quartiere, disturbati dalla musica ad alto volume proveniente dal locale anche a tarda notte. Dopo le prime indagini, le autorità erano intervenute con una diffida indirizzata all'associazione che gestisce gli spazi, ma rumori e musica erano ripresi. Fino al sequestro, scattato dopo le ultime verifiche effettuate il 20 giugno scorso in occasione di un altro evento svoltosi nel locale. Sul profilo Facebook della bocciofila risultano ancora diversi eventi programmati per le prossime settimane. 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni