STRAGE DI LINATE

Comune assegna le borse di studio alla memoria delle vittime.

Un disastro immane, quello di Linate, avvenuto l’8 ottobre del 2001. La città di Milano non dimentica le vittime di quel terribile giorno di 18 anni fa. Il Comune per onorare la memoria e mantenere vivo il ricordo delle 118 persone scomparse ha assegnato due borse di studio del valore di 5mila euro ciascuna premiando gli elaborati di giovani laureati o dottorandi in Ingegneria o Giurisprudenza che, nell‘ultimo anno, hanno realizzato lavori di approfondimento sul tema della ”sicurezza del trasporto aereo”. Ad aggiudicarsi il premio quest’anno sono stati i due giovani neolaureati  Luca Bertoni (Politecnico di Milano) e Maria Sanna (Università di Sassari). L’assessora alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio Cristina Tajani  in merito ha precisato: “ Con questa iniziativa, giunta alla quinta edizione, la volontà dell’Amministrazione è quella di contribuire a sviluppare una nuova  concezione e preparazione riguardo al delicato tema della sicurezza del volo civile. Auspico che i lavori premiati favoriscano il dialogo tra addetti ai lavori, istituzioni e mondo universitario affinché l’8 ottobre del 2001 non sia solo una data da ricordare ma un monito per ogni operatore del trasporto aereo“.
Questi i titoli delle tesi dei due vincitori: dott. Luca Bertoni è stato premiato per la tesi di Laurea Magistrale: “Progetto ed esecuzione di una prova di crash con sottopavimento e sedile ad assorbimento per elicotteri” uno specifico e non comune argomento: la prevenzione degli infortuni in volo con elicottero attraverso la progettazione di sotto pavimento e sedile ad assorbimento.
La dottoressa Maria Sanna per la tesi di Laurea Magistrale: “Le inchieste aeronautiche” una tesi incentrata sulle inchieste tecniche degli incidenti aeronautici. Le borse di studio saranno consegnate nei prossimi mesi, in occasione di una cerimonia ufficiale che si svolgerà presso la Sala dell’Orologio di Palazzo Marino.

Manuelita Lupo