A Giussano nuova Casa e Ospedale di Comunità, Moratti: servizi e qualità

Una cittadella dei servizi aperta al territorio

La vicepresidente della Regione Lombardia e assessore al Welfare Letizia Moratti ha inaugurato la nuova Casa di Comunità presso l’ospedale di Giussano (MB). Alla cerimonia era presente anche Fabrizio Sala, assessore regionale, Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione all’Istruzione, Università e Ricerca oltre che coordinatore del Tavolo territoriale per la provincia di Monza e Brianza. Letizia Moratti e Fabrizio Sala inaugurano Casa di Comunità di GiussanoCon loro, all’evento hanno 






partecipato anche alcuni consiglieri regionali, il sindaco di Giussano Marco Citterio e il direttore generale dell’Asst Brianza Guido Grignaffini.

Potenziamento della sanità territoriale

“Con l’inaugurazione della Casa di comunità e dell’ospedale di Giussano – ha detto la vicepresidente Moratti – accompagniamo l’evoluzione di un polo sanitario storico che diventa una cittadella dei servizi. Questo nello spirito della nostra Legge 22 di potenziamento della sanità territoriale, approvata da Regione e dal Governo. L’obiettivo della nostra ‘riforma’ – ha proseguito – è la costruzione di Case di comunità in cui viene presa in carico la persona e la sua famiglia e non solo la malattia. Realizzando così una piena accoglienza e un efficace orientamento del paziente. In questo ambito è determinante il lavoro di squadra in cui sono protagonisti gli infermieri di famiglia, i medici e tutto il personale sanitario’.

Innovativo servizio di telemedicina

Letizia Moratti e Fabrizio Sala inaugurano Casa di Comunità di Giussano





“Il nucleo inaugurato oggi a Giussano – ha aggiunto Letizia Moratti – ha la sua punta di diamante nel servizio di Telemedicina. Questo dispone di uno strumento estremamente innovativo in grado di fare un elettrocardiogramma, di misurare la saturazione e la frequenza. Inoltre, consente al paziente di rimanere a casa ma di essere costantemente monitorato. L’ospedale di Comunità – ha precisato – sarà certamente ampliato. Lo si farà in base alle esigenze che emergeranno dal territorio, con cui dialoghiamo per mettere a punto servizi sempre più aderenti alle richieste dei cittadini’.

All’ospedale di Giussano risorse per 9 milioni di euro

‘Per Giussano – ha spiegato la vicepresidente – le risorse stabilite da Regione Lombardia ammontano a 9 milioni di euro. Sono finanziati con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)’. L’altro elemento significativo, diretta conseguenza dell’avvio delle Case

Assessore F. Sala: tracciata una strada importante

‘Un nuovo punto sanitario per offrire più servizi di fatto richiesti dai cittadini – ha sottolineato l’assessore Fabrizio Sala – e una ‘ricucitura’ territoriale che traccia una strada importante: la Brianza diventa protagonista di un esperimento, ossia tra le prime che cominciano a lavorare in questa direzione, per essere poi da esempio per tutti gli altri. Oggi è davvero una giornata importante’.

Dall’Ospedale alla sede della Croce Bianca

Croce Bianca Giussano





Dopo l’inaugurazione della Casa e Ospedale di Comunità, la vicepresidente Moratti ha fatto visita alla sede della sezione di Giussano della Croce Bianca, che da poche settimane ha festeggiato i suoi 50 anni di attività, e si è recata poi a portare i suoi saluti agli ospiti della RSA Residenza Amica. A seguire la vicepresidente Moratti si è recata a Vimercate per l’inaugurazione di un’altra importante struttura, la Casa di Comunità che ha sede in una palazzina, in prossimità dell’Ospedale. Il presidio dispone di un ampio parcheggio ed è articolato sui due piani. I Comuni afferenti alla Casa della Comunità di Vimercate saranno oltre a Vimercate, Burago Molgora, Bernareggio, Aicurzio, Sulbiate e Ronco Briantino, con una popolazione di riferimento di quasi 52.000 abitanti.

Focus sull’ospedale di comunità di Giussano

I comuni serviti, in questa prima fase, sono Giussano e Seregno, con una popolazione di riferimento di circa 71.000 abitanti. La struttura ha sede presso il Presidio Territoriale Carlo Borella di via Milano, a Giussano. Per quello che riguarda i sub-acuti 20 posti letto sono già attivi. Prevista la loro riconversione in degenza di comunità livello avanzato e, successivamente, l’attivazione di ulteriori 20 posti letto di degenza di comunità livello base.

Hospice e rifugiati ucraini

L’Hospice è parte integrante del presidio, con 19 posti letto e uno tra i più alti tassi di occupazione di Regione Lombardia. Sono infatti circa 500 i ricoveri all’anno e 700 i pazienti seguiti a domicilio dal personale della struttura. Per quello che riguarda i rifugiati sono previste attività di prima visita e screening dei cittadini ucraini in Brianza. Servizi per la neuropsichiatria infantile e dell’adolescenza con ASST Brianza capofila nel ‘Progetto Metacognitivo’, che riguarda e interessa i Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) che coinvolgono l’abilità di lettura, scrittura e calcolo.

Focus sulla Casa di Comunità Giussano

Casa di Comunità Giussano






La Casa di Comunità di Giussano prevede servizi di front office e accoglienza per prenotare visite, acquisire informazioni e pagare il ticket, attivi 5 giorni la settimana, dalle ore 8.00 alle 20.00. Un servizio di cure primarie con ambulatori è a disposizione dei Medici di Medicina Generale. Punto unico di accesso (Pua) per l’accesso dei pazienti fragili che hanno necessità di essere presi in carico dalla rete dei servizi sociosanitari.

Ambulatori dalla cardiologia all’ortopedia

Per quello che riguarda l’ambulatorio infermieri di famiglia e di comunità, sono previsti ambulatori specialistici per attività ambulatoriali in campo cardiologico, diabetologico e neurologico. Inoltre in quelli internistico, ginecologo/ostetrico, oculistico, chirurgico, ortopedico e fisiatrico. Punto Prelievi, Servizio di Protesica e Commissione Invalidi.

Focus sulla Casa della Comunità di Vimercate

La Casa della Comunità di Vimercate prevede servizi di front office e accoglienza, con orari di apertura dal lunedì al venerdì, dalle 08.00 alle 20.00. I servizi di cure primarie prevedono 2 medici dal lunedì al venerdì, per 16 ore settimanali. Al
Punto unico di accesso operativo (dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.00, mercoledì anche dalle 13.30 alle 16.00) sono impegnati 1 infermiere di famiglia e 1 assistente sociale.

Ambulatorio infermieri di famiglia e di comunità e medicina specialistica

Casa di Comunità Giussano





Ambulatorio Infermieri di Famiglia e di Comunità: in questo ambito sono erogate prestazioni tecnico-infermieristiche (dall’iniezione di farmaci, fra l’altro, alla medicazione, alla rimozione dei punti). Inoltre sono promosse cultura ed educazione alla salute. Sono prestazioni prenotabili con impegnativa del medico curante. Impegnati nella turnazione 3 infermieri. Servizi di specialistica con a disposizione dei Medici di Medicina Generale (MMG) del territorio di riferimento della Casa della Comunità, i medici specialisti dell’area della cronicità per visite specialistiche prenotabili solo da MMG, consulto telefonico/teleconsulto, disponibilità per valutazioni in equipe multidisciplinari. Sono cinque, attualmente, gli specialisti impegnati: cardiologo, diabetologo, neurologo, pneumologo e internista.
Ava Tanin

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni