Al San Gerardo i primi vaccini anti Covid della Brianza

Vaccination day Monza, Fabrizio Sala: giornata storica. Assessore Cambiaghi: appello di responsabilità ai giovani

Il vaccination day a Monza è partito dall’Ospedale San Gerardo

Vaccination day Monza, Sala“Bisogna far capire ai cittadini che il vaccino è sicuro ed efficace”. Così il vicepresidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala,  assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese, intervenendo all’evento organizzato nella struttura brianzola per dare il via nella provincia alle vaccinazioni anti Covid. Con lui ha presenziato l’assessore regionale allo Sport e giovani Martina Cambiaghi. A poche ore dal via regionale all’Ospedale Niguarda di Milano, al presidio sanitario che fa capo all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) di Monza, sono state iniettate le prime vaccinazioni a medici e infermieri.

L’informazione gioca un ruolo fondamentale

“Essenziale è il ruolo dell’informazione - ha rimarcato il vicepresidente Sala - così come è avvenuto sin dal primo giorno della pandemia. vacination day, Sala al San Gerardo di MonzaOggi è una giornata storica, un primo decisivo passo: non bisogna tuttavia abbassare la guardia perché il virus è ancora tra noi, abbiamo imparato a conviverci ma solo comportamenti responsabili potranno portarci a superare definitivamente questa drammatica emergenza. Anche in questo caso - ha detto ancora Fabrizio Sala - voglio ricordare il ruolo fondamentale della ricerca e, in particolare, il sistema integrato tra Regione e Università che permette di valorizzare al meglio i nostri ricercatori. Proprio come avvenuto al San Gerardo di Monza”.

10 mesi di sacrifici ma con Vaccination day Monza e Lombardia ricominciano

vaccination day Monza, l'assessore CambiaghiIntervenendo alla cerimonia, l’assessore allo Sport e giovani di Regione Lombardia Martina Cambiaghi ha detto: “Sembra passata una eternità da quel 21 febbraio ma sono trascorsi solo 10 mesi di sacrifici e sofferenza ma anche di studio e ricerca che hanno portato in poco tempo al vaccino. Questo vaccino - ha proseguito - è da considerare non solo come antidoto al virus ma soprattutto come inno alla vita, quella a cui  desideriamo ritornare tutti: a scuola, ad abbracciare colleghi, a festeggiare nei nostri ristoranti”.

I ragazzi devono mantenere alta la guardia

“Dobbiamo essere consapevoli - ha evidenziato l’assessore Cambiaghi - che, da oggi, abbiamo gli strumenti per combattere il virus. Però, è necessario continuare a osservare le regole. L'assessore Cambiaghi al vaccination day di MonzaQuelle che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi. Ecco perché voglio fare un appello ai più giovani: comportatevi responsabilmente. Abbiamo vissuto lunghi periodi di privazioni che hanno modificato le nostre vite. Non dobbiamo vanificare questi sacrifici. Quando il nuovo lockdown sarà terminato e riprenderanno le lezioni a scuola dimostriamo di aver compreso molto bene cosa fare. E come per evitare che il virus continui a diffondersi. È, infatti, con piccoli gesti di attenzione verso noi stessi e chi ci sta intorno, possiamo guardare con fiducia al futuro”.


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni