Barriere architettoniche, da Lombardia 2 milioni a Comuni per eliminarle

Destinatari del provvedimento le municipalità fino a 20.000 abitanti

Approvata dalla Giunta di Regione Lombardia la misura a sostegno dei Comuni con una popolazione fino a 20.000 abitanti per la predisposizione dei Piani di eliminazione delle barriere architettoniche (Peba).

Barriere architettoniche e Peba in Lombardia

In linea con la Convenzione Onu sui diritti delle Persone con Disabilità, l’Assessorato a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia mette a disposizione altri 2.027.368 al fine di incrementare significativamente il numero dei Comuni dotati di Piani di eliminazione delle barriere architettoniche e, di conseguenza, migliorare le condizioni di accessibilità e consentire alle persone di godere pienamente dei diritti fondamentali e di pari opportunità.

L’aggiornamento del 2020

Nel 2020 ci fu l’aggiornamento delle linee guida per la redazione o aggiornamento dei Peba. Contestualmente si avviarono percorsi formativi riservati a tecnici, dirigenti, amministratori comunali, provinciali e regionali, oltre che ai professionisti.

L’obiettivo delle nuove risorse

Con lo stanziamento di ulteriori risorse Regione mira a incentivare ulteriormente l’inclusione sociale delle persone con disabilità. Sono esclusi dalla misura per l’eliminazione delle barriere architettoniche in Lombardia i Comuni beneficiari della precedente edizione.
Carmela Nicolosi


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni