Car sharing elettrico, assessore Terzi: cresce il servizio ‘E-Vai Public’

“Progetto per cittadini e Amministrazioni in 40 Comuni”

Sono 40, con San Giuliano Milanese, i Comuni lombardi che finora hanno adottato E-Vai Public, il servizio di car sharing elettrico promosso da E-Vai, società del Gruppo Fnm. Il modello prevede infatti la condivisione di vetture elettriche tra Amministrazioni comunali o enti pubblici e cittadini. Cosa che può avvenire in fasce orarie distinte e compatibili tra loro. Il servizio è stato inaugurato martedì 23 febbraio a San Giuliano Milanese (Milano) dall’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, insieme al presidente di Fnm, Andrea Gibelli, e al sindaco di San Giuliano Milanese, Marco Segala.

Terzi: innovazione lombarda nel campo della sharing mobility

e-vai public san giuliano

“E-Vai Public – ha dichiarato l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi – rappresenta un’innovazione lombarda nel campo della sharing mobility. Da un lato, attraverso questo servizio, le Amministrazioni comunali sostituiscono quindi le vecchie auto del proprio parco con mezzi elettrici. Abbattendo quindi l’impatto ambientale della flotta comunale. Nonchè offrendo un servizio aggiuntivo alla cittadinanza. Spesso in Comuni che non sarebbero stati raggiunti dai grandi operatori del settore. Dall’altro lato, i cittadini possono infatti utilizzare un’auto che non inquina per le proprie esigenze di mobilità. Magari senza assumersi i costi dell’acquisto di una seconda auto di proprietà. Si tratta quindi di un modello che può essere applicato in realtà di ogni dimensione. Dai centri capoluogo di Provincia fino ad arrivare infatti ai piccoli paesi di montagna”.

Gibelli (Fnm): domanda in crescita

e-vai public san giuliano

“In tutto il territorio lombardo, e in particolare nell’area milanese - ha aggiunto Andrea Gibelli, presidente di Fnm - è infatti in forte crescita la domanda di una mobilità sostenibile. Che sappia quindi rispondere alle esigenze di spostamento dei cittadini. In un’area caratterizzata dalla diffusa presenza di centri abitativi e attività industriali. L’Amministrazione comunale di San Giuliano si è dimostrata particolarmente sensibile a queste istanze adottando la soluzione Public di E-Vai per rendere più sostenibile il parco vetture comunale. E offrire quindi ai cittadini un servizio aggiuntivo semplice ed efficace per raggiungere velocemente Milano. O muoversi in tutta la regione, grazie alla rete di E-Vai Point, contenendo quindi le emissioni di Co2”.

Sindaco Segala: importante asset per l’Amministrazione

e-vai public san giuliano

“La mobilità sostenibile - ha spiegato Marco Segala, sindaco di San Giuliano Milanese - rappresenta un importante asset per la nostra Amministrazione. È con grande soddisfazione, quindi, che inauguriamo il servizio di car sharing E-Vai Public. Siamo infatti profondamente convinti che per promuovere la mobilità sostenibile sia necessario partire da azioni concrete. Capaci quindi di avere un impatto diretto sui comportamenti e sulle abitudini quotidiane dei singoli. Il nuovo servizio gestito da E-Vai ci consente di adottare infatti un parco macchine ecologico. Nonchè di introdurre nell’ente nuove prassi ecosostenibili e di offrire, al contempo, ai cittadini un’alternativa green per i propri spostamenti. Ci auguriamo quindi che il servizio, che partirà in via sperimentale in una sola zona della città, possa a breve arrivare a coprire anche le altre frazioni di San Giuliano”.

Il servizio a San Giuliano Milanese

A San Giuliano Milanese l’Amministrazione comunale ha quindi introdotto due auto E-Vai che sono in utilizzo del Comune dal lunedì al venerdì fino alle 18, mentre sono quindi a disposizione dei cittadini negli orari di chiusura degli uffici. Nonchè nel fine settimana. Durante la settimana, infatti, i cittadini possono prenotare invece le altre auto del servizio regionale e farle consegnare a San Giuliano. La postazione delle auto è in via De Nicola, davanti al Comune. Sono 4 stalli di cui 2 dedicati a E-Vai.

I Comuni che aderiscono a E-Vai Public. Di seguito ecco quindi l’elenco dei Comuni con attivo il servizio E-Vai Public.

Bergamo - Bellano (Lecco) - Biassono (Monza e Brianza) -Bollate (Milano) - Borgo Virgilio (Mantova) - Busto Arsizio (Varese) - Calolziocorte (Lecco) - Canonica D’Adda (Bergamo) - Castiraga Vidardo (Lodi) - Costa Serina (Bergamo) - Covo (Bergamo) - Crema (Cremona) - Dalmine (Bergamo) - Domaso (Como) - Dossena (Bergamo) - Esino Lario (Lecco) - Galbiate (Lecco) - Lierna (Lecco) - Maccagno con Pino e Veddasca (Varese) - Mandello del Lario (Lecco) - Mantova - Marudo (Lodi) -Meda (Monza e Brianza) - Merate (Lecco) - Monza - Nembro (Bergamo) - Orio al Serio (Bergamo) - Osnago (Lecco) - Ospitaletto (Brescia) - Palazzolo sull’Oglio (Brescia) - Pian Camuno (Brescia) - Pregnana Milanese (Milano) - Rovato (Brescia) - San Giuliano Milanese (Milano) - Somma Lombardo (Varese) - Tradate (Varese) - Travedona Monate (Varese) - Trezzano sul Naviglio (Milano) - Val Brembilla (Bergamo) - Villa D’Almé (Bergamo).

gus

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni