Design, Regione aderisce a ‘Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro’

Magoni: percorso per valorizzare le eccellenze lombarde
Galli: sostegno concreto a grande esperienza culturale

La Giunta di Regione Lombardia, su proposta del presidente Attilio Fontana, di concerto con gli assessori Lara Magoni (Turismo, Marketing territoriale, Moda e Design) e Stefano Bruno Galli (Autonomia e Cultura) ha approvato una delibera che prevede l’adesione alla ‘Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro’. Il contributo regionale sarà di 50.000 euro. Sarà volto a implementare le attività di valorizzazione e promozione del sistema del design lombardo. Che è un comparto strategico per l’economia regionale.

Assessore Magoni: diamo seguito a un percorso virtuoso

“Dopo la presentazione della nuova sede dell”ADI design Museum-Compasso d’Oro di Milano‘, avvenuta all’inizio del 2020, Regione Lombardia - ha detto l’assessore regionale Lara Magoni - dà seguito a un percorso virtuoso di collaborazione con ADI, Associazione per il Design Industriale. L’obiettivo è valorizzare le eccellenze lombarde: il sostegno all’ingegno e alla creatività dei nostri designer è fondamentale, in un momento di particolare difficoltà”.

Design driver strategico

“Il design - ha sottolineato Magoni - è driver strategico di crescita economica, ma anche di forte riconoscibilità: la collaborazione tra Regione Lombardia e Fondazione ADI, dimostra la volontà di sostenere concretamente i nostri territori, aumentandone l’attrattività nazionale e internazionale. Un contributo prezioso per rilanciare la nostra immagine nel mondo”.

Assessore Galli: associazione parte della storia del design italiano

“L’Associazione per il Disegno Industriale (ADI) e il Premio Compasso d’Oro - ha spiegato l’assessore Stefano Bruno Galli - appartengono con pieno diritto alla prestigiosa storia del design italiano sin dalla metà degli anni Cinquanta. Una vicenda che ha sempre avuto, e possiede tutt’oggi, il baricentro in Lombardia e a Milano. Vera e propria capitale mondiale del design. Il capoluogo lombardo si può senz’altro definire l’ago di un settore di frontiera per eccellenza. E intrinsecamente capace, per vocazione, di coniugare un inestinguibile confronto tra cultura e industria, estetica e funzionalità, interminabile ricerca dell’unicum e grande capacità di riproduzione seriale”.

Un ingresso che è inizio di un lungo cammino insieme

“Per queste ragioni - ha proseguito l’assessore - saluto quindi con soddisfazione l’ingresso di Regione Lombardia nella ‘Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro’. Ovvero il soggetto giuridico istituito nel 2001 dall’ADI. Perché ritenuto lo strumento più idoneo a tutelare e valorizzare la sterminata collezione delle opere vincitrici del Compasso d’Oro”.

Protocollo per valorizzazione sistema museale

“L’ingresso di Regione Lombardia in Fondazione ADI – ha concluso Galli – è incardinato nel Protocollo di intenti per la valorizzazione del sistema museale del Design milanese nel Sistema museale nazionale. Un atto sottoscritto il 19 aprile 2019 tra Mibact, Regione Lombardia e Comune di Milano. Allo scopo di riconoscere e promuovere la cultura del design. Anche al fine di supportarne e promuoverne la filiera. E sostenendo le migliori esperienze del settore. Che sono esperienze anzitutto culturali”.

gus/mac


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni