Disagio giovani e adulti a rischio marginalità, da Regione 5 milioni

La Giunta di Regione Lombardia ha approvato, su proposta dell’assessorato a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, la delibera per l’istituzione di percorsi di prevenzione e limitazione dei rischi nei luoghi di aggregazione e di divertimento giovanile e di contrasto al disagio di giovani e adulti a rischio marginalità, attraverso interventi di aggancio, riduzione del danno e inclusione sociale.

Azioni contro disagio giovani adulti a rischio marginalità

Con uno stanziamento di 5 milioni di euro si intendono rafforzare le reti e le filiere di servizi in grado di identificare e affrontare precocemente e preventivamente le situazioni di disagio sociale di giovani e adulti a rischio di marginalità, che anche a seguito dell’emergenza sanitaria sono maggiormente esposti a condizioni di disagio.

Progetti territoriali

Nello specifico, i progetti territoriali sono diretti a realizzare azioni per il contenimento e la risoluzione delle tensioni sociali in situazioni e in contesti di rischio. E si tratta di parchi, luoghi del divertimento, luoghi di ritrovo dei giovani ed emarginazione. In particolare, le aree territoriali marginali a livello urbano e periferico, stazioni ed edifici dismessi.

Sostegno a processi di inclusione

Inoltre, si favoriranno i processi di inclusione e integrazione. Azioni destinate alle persone che, per svariati motivi e condizioni di vita, sono particolarmente svantaggiate. E che, per ciò, sono a rischio di esclusione sociale. L’obiettivo è garantire la presa in carico sociale delle situazioni di bisogno. Garantendo l’offerta di risposte personalizzate ai bisogni complessi delle persone e delle famiglie in condizione di fragilità.

SA MU

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni