Energia gratuita Rsa, Sertori: 1,4 milioni a ‘Residenze’ di BG, BS, CO e LC

Per Monza e Brianza i beneficiari sono gli edifici scolastici

Approvata in Giunta regionale, su proposta dell’assessore a Enti locali, Montagna e Risorse energetiche, Massimo Sertori, la delibera che individua i soggetti beneficiari, trra cui Rsa e scuole, dell’energia gratuita determinata a consuntivo per l’anno 2020.

In particolare, come già indicato, la priorità va alle Residenze Sanitarie Assistenziali (Rsa) ricadenti nei Comuni dove sono allocate le grandi dighe.

Fondi a edifici scolastici a Cornate d’Adda

Per il solo territorio della Provincia di Monza e Brianza, costituito dal Comune di Cornate d’Adda, dove non esistono Rsa, si sono individuati come beneficiari gli impianti e gli edifici scolastici esistenti nel Comune.

Criterio di ripartizione

Con questa delibera si stabilisce il criterio di ripartizione delle somme tra le diverse Rsa.

La legge regionale

Con la legge regionale 23/2019 c’è l’obbligo, per le grandi derivazioni idroelettriche, di fornire annualmente e gratuitamente alla Regione energia elettrica nella misura stabilita dalla legge 12/2019 ovvero nella misura di 220 kWh per ogni kW di potenza nominale media di concessione.

Benefici concreti sui territori

“Con questo atto – ha spiegato l’assessore Massimo Sertori – sui territori che ospitano le grandi dighe si cominciano a raccogliere i primi benefici della disciplina regionale in materia di grandi derivazioni idroelettriche. Per quanto attiene al 2020, l’impegno mantenuto è quella di destinare le risorse dando priorità alle Rsa (Residenze sanitarie assistenziali). Ovvero uno dei settori che ha sofferto maggiormente a causa della pandemia“.

Uno stanziamento di 1,4 milioni

“Sui territori provinciali di Bergamo, Brescia, Como, Lecco e Monza e Brianza, arriveranno complessivamente 1,4 milioni di euro – ha continuato Sertori – corrispondenti alla monetizzazione dell’energia gratuita 2020 relativa alle grandi derivazioni d’acqua ad uso idroelettrico. I restanti 2,6 milioni sono già stati stanziati alla provincia interamente montana di Sondrio”. 
“Grazie a questa legge fortemente voluta da Regione Lombardia – ha concluso Sertori – verranno finalmente riconosciute ogni anno somme importanti sui territori”.

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni