Esondazione Emilia. Al lavoro 88 volontari lombardi di Protezione civile

Foroni: pronte a operare dall’8 dicembre nel Modenese. Le squadre provengono da Cremona, Brescia e Lodi

Partiranno nelle prime ore del mattino di martedì 8 dicembre e saranno operative presso l’area di ammassamento di Nonantola (Mo) le squadre, composte da 88 volontari, che offriranno supporto a chi sta operando in Emilia nelle zone si è registrata l’esondazione del fiume Panaro.
Domenica 6 dicembre mattina, il corso d’acqua ha travolto l’argine a monte dell’abitato di Nonantola, a circa 10 km da Modena in direzione di Ferrara, lungo la Strada Provinciale 255, la cosiddetta Nonantolana.
Ne dà notizia l’assessore al Territorio e Protezione civile della Regione LombardiaPietro Foroni, che si è attivato immediatamente accogliendo l’appello inviato dalla Regione Emilia-Romagna.

La ‘task force’

“I componenti della nostra ‘task force’ - ha precisato l’assessore - provengono dalle province di Cremona, Brescia e Lodi. Abbiamo offerto il nostro supporto all’Emilia su indicazione del Dipartimento nazionale di Protezione civile. Nell’area assegnata, opereremo con i volontari inviati dalla Regione Piemonte”.

I compiti delle squadre lombarde

Le squadre che si occuperanno dello sgombero del fango dalle zone colpite dal maltempo saranno autonome. Con dotazione di motopompe, carriole, pale e tutto ciò che è necessario per gestire situazioni di criticità come quella, nel Modenese, dovuta a una situazione meteo definita dai tecnici più che eccezionale. Che ha sommato lo scioglimento della neve in quota - 40 centimetri di manto nevoso diventato acqua in pochissime ore - a piogge a carattere torrentizio.

La nostra Regione fa, anche questa volta, la sua parte

“Regione Lombardia fa la sua parte anche in questo caso - ha sottolineato l’assessore Foroni - convinti, da sempre, che il nostro supporto tecnico e professionale sarà un prezioso aiuto per chi sta già operando sul posto. In particolare, i nostri volontari si occuperanno di liberare gli scantinati sommersi da fango e macerie. Tengo a precisare che le nostre squadre si muoveranno con al seguito tutte le dotazioni necessarie. Primi fra tutti i Dispositivi di Protezione individuale che, soprattutto in situazioni come queste, sono indispensabili. Al fine di garantire sicurezza a chi interviene e a chi riceve l’aiuto”.

Grande impegno dei volontari lombardi

“Un’altra testimonianza - ha concluso Foroni - di grande impegno e di estrema disponibilità dei nostri volontari di Protezione civile, sempre pronti ad intervenire quando chi vive situazioni di emergenza ci chiama. Anche in questo caso, a tutti loro, e alle loro famiglie, va il ringraziamento dell’intera Giunta regionale della Lombardia”.

ben/gus

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni