Frana Tavernola B.(Bg) - Foroni: vogliamo approfondire cause smottamento

Assessore annuncia studio specifico insieme a Università - Occorre impegno economico anche da parte del Governo

Cause della frana di Tavernola, sempre sotto osservazione la situazione dello smottamento per le possibili conseguenze, in caso di evoluzione negativa, sul lago d’Iseo.
Regione Lombardia si sta occupando della problematica riguardante la sistemazione della frana in via definitiva.
“Si sta per attivare uno studio specifico - ha annunciato l’assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni - coinvolgendo le migliori università italiane, per individuare, con maggiore approfondimento e dettaglio, le cause che hanno generato la frana e attivare quindi le soluzioni per una sua messa in sicurezza”.

Cause frana Tavernola, dopo Regione anche Governo faccia la sua parte

Una volta esperito lo studio, l’auspicio è che il governo centrale intervenga con fondi adeguati per finanziare gli interventi conseguenti.
“Oltre ai 265 mila euro già erogati nei giorni scorsi a comuni, comunità montane e Autorità di Bacino lacuale, - ha ricordato Foroni - con un decreto abbiamo finanziato alla Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi con 250 mila euro la collocazione delle reti paramassi sulla strada per Parzanica, che domattina riaprirà alla circolazione stradale; inizialmente solo con alcune finestre orarie per poi riaprire con la maggiore sicurezza dovuta alla collocazione delle reti paramassi”.
Naturalmente la frana, che continua a decelerare, viene costantemente monitorata al fine di garantire la massima sicurezza dei cittadini di Tavernola e del territorio interessato.

ver

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni