“Lo spettacolo continua”

Il teatro entra nelle case dei lombardi

I teatri non si fermano: per volontà della Regione Lombardia, attraverso l’assessorato all’Autonomia e Cultura, nelle prossime settimane saranno promossi degli spettacoli in diretta streaming per renderli fruibili gratuitamente a tutti.
Due le iniziative: “Opera Lombardia”, con un cartellone d'opera, e “In Lombardia lo spettacolo continua” che, giovedì 12 novembre, toccherà anche Sondrio.
Sul palco di un Teatro Sociale completamente vuoto, Carlo Decio metterà in scena lo spettacolo dal titolo “Otello pop tragedy”, che si potrà vedere in streaming sulla piattaforma regionale  e anche sul canale YouTube del Comune di Sondrio a partire dalle ore 20.30.
?Ho accolto molto favorevolmente la proposta dell’assessore regionale Stefano Bruno Galli - ha affermato l’assessore alla Cultura, Educazione e Istruzione Marcella Fratta, - grazie al progresso tecnologico riusciamo a ricomporre la comunità dei nostri cittadini appassionati di teatro che vedono nel nostro Teatro Sociale una sorta di piazza abitata che appare come luogo di dibattito, di testimonianze letterarie classiche, di istanze più attuali e contemporanee. Riaprire il Teatro, seppur solo per gli operatori, è anche un segnale di riconoscimento per i lavoratori dello spettacolo, oltre che per gli artisti?.
Su un palcoscenico vuoto risuonerà la voce di Carlo Decio con il suo spettacolo “Otello pop tragedy” che vuole rievocare le atmosfere della commedia dell'arte: un attore racconta di amori e tragedie dando vita a personaggi resi immortali dal grande bardo inglese.
Il teatro shakespeariano ha come materia di ispirazione la condizione umana con le sue passioni e gli istinti più profondi.
?Carlo Decio - ha proseguito l’assessore Fratta - ci restituirà con i versi di Shakespeare uno spaccato di vita, offrendoci una sintesi di ciò che spesso non si riesce a vedere nel nostro percorso quotidiano, sottolineando sfumature e significati anche degli aspetti più reconditi e negativi della natura umana. Ringrazio Carlo Decio che si è reso disponibile perché sappiamo che recitare con il teatro vuoto non sarà facile, dal momento che non si potrà creare quel forte interscambio di emozioni tra spettatori e attore?.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni