Morte Tognoli, Fontana: era ‘IL’ sindaco di Milano, competente e concreto

La morte di Tognoli, “una notizia che mi rattrista profondamente. Una bella persona, competente, che sapeva coniugare l’ascolto e la concretezza dell’azione”. Così il presidente della Regione LombardiaAttilio Fontana, a nome dell’intera Giunta, esprime “il cordoglio e la vicinanza della Regione alla famiglia” di Carlo Tognoli.

Morte Tognoli, cordoglio della Giunta

“Ci lascia ‘IL’ sindaco” aggiunge il governatore Fontana.
“Infatti per moltissimi milanesi che hanno vissuto il periodo in cui è stato ‘primo cittadino’, Tognoli è rimasto il sindaco di Milano per antonomasia”.

L'amico Sindaco
Per me Carlo non era solo un compagno di partito, ma anche un amico. Ascoltava sempre con attenzione le richieste che gli presentavo come presidente del Consiglio di Zona. Purtroppo una volta ho dovuto dire no a una proposta della Sua Giunta perché non la ritenevo idonea allo sviluppo della Zona ed evidenziava un interesse di partito. Qualcuno riteneva che io non fossi affidabile perché ogni richiesta veniva sempre filtrata dalla mia coscienza e solo se la ritenevo giusta andavo sino in fondo. Era un concetto di fiducia Politica? Non sono mai riuscito a capirlo. La sua partenza ci lascia un grosso vuoto.
Lo incontrai prima del covid in Corso di Porta Romana, ci parlammo sorridendo per alcuni minuti, augurandoci una buona giornata. Purtroppo muoiono i più bravi. Eppure non credo di essere cattivo. 

edb

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni