‘Mototerapia’ show esaltante che regala momenti unici a bambini fragili

Presidente: “Ho visto i loro occhi illuminati di gioia”

Regione Lombardia per il secondo anno consecutivo ha ospitato, nella sua piazza, lo show di ‘mototerapia‘ di Vanni Oddera. Il campione da oltre 12 anni ha infatti avviato questo progetto dedicato alle persone più fragili, affette da gravi patologie e disabilità.
“La sua missione è encomiabile e Regione Lombardia è impegnata in prima linea per promuovere e sostenere il riconoscimento di questa terapia anche a livello nazionale”. Lo ha detto il presidente della Regione prendendo parte all’evento.
“La mototerapia – ha aggiunto – prevede momenti individuali o di gruppo in cui i ragazzi con diverse fragilità possono vivere esperienze straordinarie. Mi sono emozionato nel vedere i loro occhi illuminati di gioia”.

Presenti in piazza anche la vicepresidente e assessore al Welfare e l’assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità. Con loro anche i sottosegretari a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi e Rapporti con le delegazioni internazionali.
All’appuntamento hanno preso parte anche numerosi ragazzi fragili che hanno potuto fruire del percorso dimostrativo allestito in piazza. Particolarmente emozionante anche lo spettacolo di danza dell’Accademia ‘Ugualmente artisti‘.

Dal freestyle alla mototerapia show

mototerapia show






“È stato un grande orgoglio – ha sottolineato l’assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità – organizzare e ospitare per il secondo anno consecutivo questa bellissima manifestazione. È il  frutto del grande impegno e del grande cuore di Vanni Oddera e di tutti i fantastici piloti che ringrazio a nome di Regione Lombardia. L’emozione più grande è stata vedere la gioia dei tanti ragazzi con disabilità e delle loro famiglie che hanno partecipato numerosi all’iniziativa. Hanno infatti assistito con immensa emozione alle acrobazie e poi hanno sfrecciato, in prima persona, sulle moto”.

La mototerapia prevede di far provare alle persone con disabilità un’esperienza unica a bordo di una moto o di un quad. È stata inventata 12 anni fa dal campione di freestyle motocross Vanni Oddera. Da allora il motociclista porta la sua missione non solo in Italia, ma in tutto il mondo.

Mototerapia, show ed emozioni per i più fragili

L’esperienza a bordo delle due ruote ha sui ragazzi degli effetti terapeutici,  tra cui la riduzione della percezione del dolore e dello stress. Inoltre infonde emozioni positive a discapito di quelle negative.

“Un’emozione grande – ha chiosato la vicepresidente della Regione – vedere questi bambini e questi giovani protagonisti di un’iniziativa davvero utile e dai contorni straordinari”.

“Grazie, dunque a Vanni Oddera e a tutti i suoi collaboratori – ha concluso – per averci offerto questa bella opportunità”.

L’esibizione dei ragazzi di Ugualmente artisti

In piazza Città di lombardia, fra un’acrobazia e l’altra, si sono esibiti anche i ragazzi di Ugualmente artisti, associazione di Buccinasco fondata da Patrizia Cribiori per creare sempre più spazi di vera inclusione. Ragazzi diversamente abili abituati a fare attività tra loro si trovano a doversi relazionare con laboratori aperti a tutti.

“Abbiamo voluto far vedere – ha spiegato – che tutti possono fare tutto e con tanta felicità. Non va escluso nessuno e loro danno tantissimo. Io con loro vivo d’amore da tanti anni e trasmettere amore è la cosa più bella. il loro star bene aumenta la mia carica di energia”.
Sa Mu

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni