Piano pandemico

Locatelli: inaccettabile che Governo penalizzi i fragili

“Invito il ministro Speranza a chiarire immediatamente quanto scritto nel nuovo Piano Pandemico in particolare sui fragili: parlando di etica e di responsabilità vorrei capire bene quale sentimento stia guidando la stesura di un Piano così rilevante per il futuro e la salute di tutti. Il nuovo Piano Pandemico 2021-2023 dice nero su bianco che quando le risorse sono insufficienti rispetto alle necessità, i principi di etica possono consentire di fornire trattamenti necessari in via preferenziale a quei pazienti che hanno maggiori probabilità di trarne beneficio”. Lo ha dichiarato Alessandra Locatelli, assessore alle Politiche Sociali, Famiglia e Disabilità di Regione Lombardia.

“Cosa significa questo? - ha proseguito l’assessore. - Può essere che il Governo intenda dire che le persone con disabilità, i più fragili, i malati cronici o di malattie rare e gli anziani avranno meno diritto di altri ad avere accesso a tutte le cure?”.

Piano pandemico e i fragili

“Le persone più fragili – ha concluso l’assessore Locatelli - sono già state sacrificate e penalizzate in questa grave emergenza. Non è accettabile nessun criterio programmato di discriminazione del diritto alla salute. Tutti i cittadini hanno il sacrosanto diritto di avere le stesse possibilità di salvarsi, sempre”.


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni