Più occupazione con ‘Formare per assumere’, domande dal 13 dicembre

Regione Lombardia investe sulla misura 25 milioni di euro

‘Formare per assumere’: approvato ufficialmente l’avviso pubblico. Dal 13 dicembre riapriranno le domande della misura lombarda che risponde al mismatch lavorativo e favorisce l’adeguamento delle competenze e l’inserimento lavorativo. Dal 13 dicembre tutti i soggetti destinatari della misura regionale ‘Formare per assumere’, che favorisce occupazione e formazione, potranno fare domanda e usufruire nel nuovo finanziamento pari a 25 milioni.

Più di 6.000 persone sono state inserite nel mercato del lavoro in pochi mesi e l’Assessorato alla Formazione e Lavoro ha fortemente voluto rifinanziare questa politica attiva.

Assessore Rizzoli: incentivi importanti per le aziende

“Il territorio e le nostre imprese, per di più di piccola e media dimensione – ha commentato l’assessore al Lavoro e alla FormazioneMelania Rizzoli – avevano bisogno di uno strumento che permettesse di assumere nuovo personale qualificato e specializzato. Il fenomeno del mismatch di competenze si risolve solo attraverso misure di politica attiva personalizzate e realizzate tenendo conto delle vere esigenze dei soggetti che ne beneficiano. Abbiamo ascoltato con attenzione le imprese lombarde che volevano assumere personale ma non riuscivano a trovare figure adatte”.

La formula di ‘Formare per assumere’

Incentivi occupazionali legati a voucher formativi. A fronte di un contratto di almeno 12 mesi le aziende riceveranno un bonus occupazionale, che va dai 4.000 ai 9.000 euro. Non solo, anche un voucher formativo di 3.000 euro da utilizzare per la formazione dei neoassunti. Particolare attenzione è stata data alle donne (categoria maggiormente colpita da licenziamenti durante la crisi pandemica). Lo stesso per i lavoratori over 55, fascia di età difficilmente inseribile nel marcato del lavoro. Per le aziende con meno di 50 dipendenti l’incentivo occupazione aumenta di 1.000 euro.

Con ‘Formare per assumere’ una spinta all’occupazione

“Seppure  il disallineamento tra domanda e offerta di lavoro – ha continuato Rizzoli – sia ancora un problema esistente, con ‘Formare per assumere’ in Lombardia abbiamo dato una grande spinta all’inserimento lavorativo, all’adeguamento delle competenze e all’incontro tra domanda e offerta. La personalizzazione di questa misura, con una componente formativa importante, ci ha reso dati occupazionali sorprendenti. Da oggi le imprese possono tornare ad assumere persone con un pacchetto formativo alle spalle adeguato alle loro richieste”.

‘Formare per assumere’ ha già permesso a 3.000 donne di reinserirsi nel mondo del lavoro

Osservando le caratteristiche e i dati della misura ad emergere è sicuramente il dato legato all’occupazione femminile. Nel contesto attuale, post pandemico, ‘Formare per assumere’ ha permesso a più di 3.000 donne che avevano perso il lavoro durante la crisi pandemica, di reinserirsi nel mondo nel lavoro.
L’obiettivo di Regione Lombardia è continuare a finanziare il più possibile strumenti adeguati all’evoluzione continua del mercato del lavoro. Obiettivo: aumentare non solo il livello di occupazione, ma anche colmare il gap tra domanda e offerta.

Galeazzo Ronco



L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni