Protezione civile. Foroni: cresce impegno volontari sul territorio

“Cresce l’impegno sul territorio dei volontari di Protezione civile. Durante la seconda ondata del Covid-19 si sono registrate, infatti, più di 230.000 giornate/uomo di impiego dei nostri volontari. Il dato, peraltro, è in crescita”. Così l’assessore al Territorio e Protezione civile della Regione Lombardia Pietro Foroni.

Le attività della Protezione Civile sono in supporto al sistema sanitario già in essere o da organizzare.

Strutture di Triage

Attualmente risultano attivate dalla Protezione Civile, strutture campali a supporto di alcuni plessi ospedalieri per la gestione dei flussi dei pazienti o per l’effettuazione di tamponi in 23 Comuni.

Milano: Gorgonzola, Melzo, Milano, Rozzano, Vizzolo Predabissi.

Bergamo: Alzano Lombardo.

Brescia: Brescia, Gavardo.

Como: Cantù, Como, Erba.

Cremona: Crema, Cremona.

Mantova: Borgo Mantovano.

Monza Brianza: Carate Brianza, Desio, Monza, Vimercate.

Pavia: Stradella.

Varese: Malnate, Varese.

È in itinere una richiesta di installazione di strutture campali nel Comune di Garbagnate Milanese (Milano).

La Protezione Civile regionale, per potenziare il sistema, ha inoltre recuperato 90 tende per poter rispondere ad eventuali esigenze del sistema sanitario ospedaliero.

Pre-Triage

L’Areu (Azienda regionale emergenza urgenza), in collaborazione con la Protezione civile, ha attivato punti di pre-triage ospedaliero, per sollevare almeno in parte il carico sui pronto soccorso degli ospedali.

Il servizio di supporto è presente nei Comuni di Monza (Autodromo ed ex Fiera), Milano (ex Fiera) e Solbiate Olona (all’interno della caserma Nato).

Postazioni ‘Drive-Throug’

L’Esercito Italiano, in collaborazione con la Protezione civile, ha messo a disposizione, in Lombardia, 33 squadre per effettuazione tamponi tramite modalità ‘Drive-through’.

Attualmente con questa squadra sono attive 7 postazioni in 5 Comuni:
Milano (via Novara, Romolo-parcheggio metropolitana e Linate aeroporto)
Lecco (località Bione).
Caponago (Monza Brianza).
Malnate (Varese).
Lodi.

Distribuzione Dispositivi protezione individuale

La Protezione civile regionale in collaborazione con le Province e la Città Metropolitana di Milano ha attivato il supporto dei volontari nella distribuzione dei ‘Dpi’ medici di Medicina generale e pediatri di libera scelta che effettuano tamponi.
Sono in consegna i kit per medici di medicina generale e pediatri di libera scelta in 3 Province.
Lodi: consegna kit a 178 medici, tramite 2 centri logistici.
Mantova: consegna kit (con tamponi) a 106 medici.
Milano: consegna kit di Dpi a 213 medici, tramite 5 centri logistici e realizzazione di 798 kit di Dpi.

“È stata inoltre attivata – ha sottolineato Foroni – la consegna di circa 1 milione di pezzi con il supporto della Protezione Civile, di materiale sanitario ad Ats ed Asst. Sono inoltre più di 1,1 milione i Dpi delle vie aeree superiori (mascherine chirurgiche, Ffp2 e Ffp3) in distribuzione in questi giorni da parte di Regione Lombardia ai suoi oltre 7.000 volontari di Protezione civile impegnati da mesi nella gestione dell’emergenza”.
Nella prima metà del mese di novembre, è già stata fatta una ulteriore distribuzione di 2 milioni di Dpi alle aziende del Trasporto pubblico locale.

“In raccordo con la Direzione generale Welfare – ha concluso Pietro Foroni – si sta supportando con il volontariato di Protezione civile la distribuzione capillare alle Ats e Asst lombarde di un milione di camici monouso”.

ram

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni