RHO: TERMINATA LA SOSTITUZIONE DEI CESTINI IN CITTÀ!

Dal 19 novembre sono stati sostituiti circa 600 cestini in tutta la città, dalle frazioni al centro

Più di 600 cestini nuovi di rifiuti “da passeggio”: questo è il bilancio del lavoro di sostituzione di tutti i raccoglitori per i rifiuti svolto dal 19 novembre 2020 al 7 gennaio 2021 in centro città e nelle frazioni da A.Se.R SpA, che si occupa dei servizi di igiene urbana a Rho, su indicazione del Comune di Rho. Il lavoro ha avuto un costo di 150mila euro. Come previsto dal programma, la sostituzione e il posizionamento dei nuovi raccoglitori di rifiuti urbani sono partire da Lucernate, San Martino, Mazzo, Terrazzano, Passirana fino ad arrivare al Centro Storico.

Un obiettivo raggiunto nei tempi concordati con A.Se.R. a beneficio dei cittadini e del decoro urbano – ha affermato l’Assessore all’Ecologia Gianluigi Forloni. - È stata colta inoltre l’occasione per verificare e individuare i luoghi più appropriati grazie anche alle segnalazioni dei cittadini. Purtroppo dobbiamo constatare che molte volte non tutti i cittadini si comportano in modo civile e corretto. Intanto si possono utilizzare i cestini solo per il conferimento di rifiuti di piccolo volume, non prodotti all’interno delle mura domestiche per i quali occorre utilizzare il sacco arancione e il servizio di raccolta ‘porta a porta’ . Inoltre in alcune zone si notano cestini che trasbordano di bicchierini di carta e altri rifiuti, quando nelle vicinanze ce ne sono altri vuoti: bastano due passi per poter utilizzare un altro cestino quando il primo risulta già pieno. Sono suggerimenti banali, ma è anche con semplici gesti che si evita il degrado. I nuovi cestini sono più belli e più numerosi, ma serve il buon senso e la collaborazione di tutti per migliorare l’immagine della città”.
Ricordiamo le modalità della raccolta della frazione secca residua.
Frazione secca residua – sacchi arancioni

La frazione secca residua non va buttata nei cestini dei rifiuti “da passeggio”, ma deve essere raccolta nei sacchi arancioni forniti da A.Se.R . 

I sacchi arancioni sono forniti in dotazione a ciascuna utenza in base al numero di componenti il nucleo familiare, quelli aggiuntivi sono a pagamento una volta esaurita la dotazione di base.
Nei condomini centralizzati è a cura dell’amministratore assicurare la dotazione condominiale, tutti gli altri utenti devono ritirare i sacchi presso il distributore automatico in via Martiri della Libertà, 4 a Rho, utilizzando la propria tessera sanitaria.

Di seguito alcune indicazioni sul corretto conferimento della frazione secca residua (indifferenziato)
Cosa Mettere:
tutto ciò che non può essere separato e conferito con le altre frazioni recuperabili, ad esempio, carta oleata o sporca, carta plastificata per il confezionamento di salumi e formaggi, gomma, cassette audio, CD, DVD, piatti e posate in plastica dura, posate usa e getta, ceramiche, bacinelle, secchielli, giocattoli, penne, carta carbone, calze in nylon, stracci, cosmetici, oggettistica minuta costituita da più materiali, lampadine, ceneri, mozziconi, polveri, pannolini, lettiere di animali domestici, gusci di mitili.

Cosa NON Mettere:
tutti i materiali che per dimensioni o tipologia non possono essere raccolti nei cassonetti: per esempio elettrodomestici, mobili, sanitari, ecc. Questi oggetti possono essere portati ai centri di raccolta comunali. Tutti i materiali che possono essere raccolti separatamente e valorizzati, per esempio carta, plastica, cartoni tetrapak, organico, vetro, lattine, ecc. Tutti i materiali pericolosi che devono essere raccolti separatamente, per esempio, pile, farmaci scaduti, vernici, neon, ecc.

Dove esporre il sacco: sul marciapiede o strada prospiciente il proprio stabile.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni