Riqualificazione impianti sportivi, fondi regionali per ulteriori 59 opere

Rossi: in totale 14 milioni per rinnovare 139 strutture sportive lombarde

Sono 59 i progetti di ristrutturazione e riqualificazione di strutture sportive pubbliche lombarde che beneficeranno dell’ampliamento di fondi del Bando Impianti Sportivi 2020, deciso dalla Giunta regionale. “L’incremento di oltre 5,3 milioni di euro della dote del Bando ha permesso di accettare la domanda di finanziamento a fondo perduto per 52 nuovi progetti di riqualificazione”, ha spiegato Antonio Rosssi sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega allo Sport, alle Olimpiadi 2026 e ai Grandi eventi, alla conclusione dell’istruttoria tecnica regionale. “Inoltre – aggiunge – ha permesso di finanziare integralmente 7 progetti che avevano già avuto accesso al contributo parziale”.

Prima tranche già a maggio, la seconda a inizio lavori

“Nel complesso la somma stanziata a fondo perduto sale a oltre 14,8 milioni. Una cifra importante – ha continuato Rossi – che in totale permetterà di aggiornare e rendere più fruibili 139 strutture sportive lombarde. Realtà che in molti casi avevano bisogno da tempo di essere rimodernate. Per la materiale disponibilità delle somme – ha chiarito – i tempi saranno rapidi. Le cifre saranno erogate in tre tranche. La prima subito, all’accettazione da parte del richiedente. Alcuni beneficiari, quindi, potranno ritrovarsi sul conto corrente il denaro già a maggio. Una seconda parte arriverà a inizio lavori. Il saldo è previsto alla rendicontazione finale”.

Vantaggi per tutto il movimento sportivo

Grandi eventi sportivi 2021“Si tratta di un aiuto concreto per comuni ed enti pubblici proprietari di impianti sportivi – ha proseguito Rossi – che porterà benefici all’intero movimento sportivo, messo in crisi dalle restrizioni legate al contenimento della pandemia da Covid. I nuovi fondi regionali permetteranno di aumentare la qualità dell’offerta e le possibilità di scelta sia per gli atleti professionisti sia per quelli amatoriali e, soprattutto, per i giovani”.

La ristrutturazione delle strutture sportive leva anche per il lavoro

Nel dettaglio, grazie ai 5.340.346 euro aggiuntivi, la somma a disposizione per il cofinanziamento regionale sale a 14.840.346 euro.  “La riqualificazione di questi impianti – ha concluso il sottosegretario Rossi – contribuirà, grazie a un effetto volano, al rilancio delle attività di tanti professionisti che lavorano nello sport e grazie allo sport. Avrà, quindi, importanti riflessi anche dal punto di vista occupazionale”.

Il riparto dei fondi e il dettaglio dei lavori per ogni provincia

L’incremento di 5.340.346 euro sul Bando Impianti sportivi 2020 (previsto da delibera della Giunta regionale del 18/05/2020), fa seguito all’incremento di 2 milioni di euro sugli originali 7,5 milioni. Incremento già deciso lo scorso settembre. A seguire il dettaglio diviso per province.

Per la Bergamasca 1,32 milioni di euro per 13 strutture sportive

In totale, la nuova erogazione prevede 1.324.976 euro da destinarsi a fondo perduto alla riqualificazione degli impianti sportivi della provincia di
Bergamo. A seguire, quindi, il dettaglio dei comuni beneficiari, dei contributi regionali e delle opere previste.

Da Almenno a Fara Gera d’Adda

– Almenno San Bartolomeo, 80.056 euro, riqualificazione e ristrutturazione del Palazzetto dello Sport “Palalemine” in via Montale.
– Alzano Lombardo, 61.278 euro, lavori di riqualificazione ed efficientamento energetico del Palazzetto dello Sport di via
Locatelli.
– Bergamo, 150.000 euro, realizzazione del nuovo manto sintetico del campo di calcio di via Lochis.
– Bianzano, 73.506 euro, rifacimento del fondo del campo sportivo ed eliminazione delle barriere architettoniche degli spalti.
– Fara Gera d’Adda, 150.000 euro, riqualificazione ed efficientamento energetico del Centro Sportivo comunale “E. Pansera” in via Reseghetti (primo lotto funzionale).

Da Ghisalla a Sant’Omobono Terme

– Ghisalba, 30.000 euro, adeguamento e riconversione dell’impianto di illuminazione del campo di calcio in sabbia presso gli Impianti sportivi comunali.Strutture sportive
– Gorlago, 150.000 euro, ristrutturazione dell’Impianto sportivo polivalente di p.zza Europa.
– Mornico al Serio, 136.483 euro, manutenzione straordinaria e, inoltre, riqualificazione energetica della Palestra comunale in via Zerra.
– Nembro, 150.000 euro, realizzazione nuovo Palazzetto dello Sport in via Riccardi.
– Oltre il Colle, 57.329 euro, opere di ristrutturazione dei campi comunali da tennis a volley del capoluogo.
– Onore, 109.264 euro, riqualificazione dell’Impianto sportivo comunale Gregorio Conti in via Capriana.
– Peia, 127.500 euro, riqualificazione del Centro sportivo comunale.
– Sant’Omobono Terme, 49.560 euro, nuovo impianto di illuminazione del campo da calcio nel Centro sportivo comunale in via Frosio.

Al Bresciano 1,26 milioni di euro per 13 opere

Per il Bresciano la nuova erogazione prevede 1.261.177 euro da destinarsi a fondo perduto alla riqualificazione degli impianti sportivi della provincia di Brescia. Di questi, 150.000 euro andranno al Comune di Roccafranca. Serviranno, infatti, per completare il cofinanziamento dell’ampliamento degli impianti sportivi del Centro Sportivo comunale di piazza Gandhi. Inoltre, gli altri 1.111.177 euro finanzieranno 12 nuovi progetti. A seguire, il dettaglio degli altri comuni beneficiari.

Da Bedizzole a Gambara

– Bedizzole, 150.000 euro, riqualificazione e ampliamento delle strutture sportive del Campo Sportivo G. Siboni (lotto funzionale 1): nuovo campo gioco calcio a 11 con fondo in erba sintetica.
– Chiari, 150.000 euro, rifacimento palestra esistente presso il Centro Sportivo comunale di via SS. Trinità.

Strutture sportive, basket

– Comunità Montana di Valletrompia, 150.000 euro, riqualificazione del Centro Sportivo polivalente di Lavone nel comune di Pezzaze.
– Darfo Boario Terme, 23.250 euro, realizzazione di una tribuna a servizio del campo da calcio in erba sintetica presso lo Stadio comunale in via Rigamonti.
– Gambara, 79.195 euro, riqualificazione del Centro Sportivo I Pioppi: nuova copertura tennis, adeguamento sismico, efficientamento energetico e, inoltre, abbattimento delle barriere architettoniche.

Da Iseo a Rezzato

– Iseo, 74.891 euro, riqualificazione e valorizzazione dello Stadio comunale ‘Giuseppe de Rossi’.
– Lonato del Garda, 28.500 euro, riqualificazione del Palazzetto dello Sport e, inoltre, realizzazione di tenda divisoria mobile all’interno dell’impianto sportivo esistente.
– Lumezzane, 117.000 euro, interventi di riqualificazione dello Stadio comunale Tullio Saleri.
– Pian Camuno, 108.562 euro, lavori di manutenzione straordinaria dello spogliatoio del Campo Sportivo Santa Giulia.
– Pontoglio, 150.000 euro, ristrutturazione del campo da calcio esistente all’interno del Centro Polisportivo comunale.
– Pralboino, 44.779 euro, manutenzione straordinaria per messa in sicurezza del Centro Sportivo comunale.
– Rezzato, 35.000 euro, intervento di rifacimento della pavimentazione da gioco presso il Centro Sportivo polivalente di via Papa Giovanni XXIII.

Al Cremonese ulteriori 678.000 per 6 realtà del territorio

In totale, la nuova erogazione prevede 678.543 euro da destinarsi a fondo perduto alla riqualificazione degli impianti sportivi della provincia di Cremona. Di questi, 150.000 euro andranno al Comune di Izano. Serviranno, infatti, per completare il cofinanziamento per la realizzazione del nuovo Centro Sportivo comunale in via Europa. Inoltre, gli altri 528.543 euro finanzieranno 5 nuovi progetti. A seguire, il dettaglio dei comuni beneficiari, dei contributi regionali e delle opere previste.

– Agnadello, 54.300 euro, riqualificazione dell’Impianto Sportivo comunale: efficientamento energetico dell’impianto di illuminazione.strutture sportive, luci
– Casalbuttano ed Uniti, 86.250 euro, manutenzione straordinaria dell’Impianto Sportivo comunale di via Miglioli, con adeguamento per superamento barriere architettoniche.
– Castelleone, 150.000 euro, Riqualificazione del Centro Sportivo ‘Dosso’.
– Monte Cremasco, 40.000 euro, intervento di manutenzione e, inoltre, di messa in sicurezza della Palestra comunale di via De Gasperi.
– Vescovato, 149.368 euro, riqualificazione della Palestra comunale di via I Maggio (utilizzo scolastico ed extra-scolastico).

Nel Comasco lavori per due strutture sportive per un totale di 200.000 euro

Con i 199.364 euro di erogazione aggiuntiva nel Comasco sarà possibile riqualificare due impianti. A Capiago Intimiano, 96.864 euro, con opere di manutenzione straordinaria campo di calcetto e aree esterne di pertinenza. A Lambrugo, 102.500 euro, con la valorizzazione dell’Impianto Sportivo comunale di via Bovia.

Al Lecchese 177.000 euro per due impianti

La nuova erogazione prevede in totale 177.750 euro da destinarsi a fondo perduto alla riqualificazione degli impianti sportivi della provincia di Lecco. Di questi, 150.000 euro andranno al Comune di Nibionno. Serviranno, infatti, per completare il cofinanziamento della riqualificazione dei campi da tennis esistenti in campi da calcetto e polifunzionali coperti, presso il Centro Sportivo di Tabiago. Inoltre, gli altri 27.750 euro saranno destinati a un nuovo progetto del Comune di La Valletta Brianza: l’adeguamento e la riqualificazione dei campi da gioco dell’Impianto Sportivo ‘Stadio idealità’ (riqualificazione e ripristino campo da basket).

Nel Lodigiano 294.000 euro per due strutture

Grazie alla nuova erogazione che prevede 294.900 euro, nel Lodigiano sarà possibile finanziare i lavori per due strutture. Di questa cifra, infatti, 150.000 euro andranno al Comune di Caselle Lurani per completare il cofinanziamento per la riqualificazione dell’Impianto Sportivo comunale di via Aldo Moro-via De Gasperi. Gli altri 144.900 euro, invece, saranno destinati a un nuovo progetto: alla riqualificazione degli spogliatoi del Centro Sportivo Angelo Foletti nel comune di Cavenago d’Adda.

Nel Mantovano lavori per 3 strutture e cofinanziamenti per 300.000 euro

In totale, la nuova erogazione prevede 300.221 euro da destinarsi a fondo perduto alla riqualificazione degli impianti sportivi della provincia di Mantova. A seguire il dettaglio dei comuni beneficiari, dei contributi regionali e delle opere previste.
– Marmirolo, 64.950 euro, riqualificazione dell’Impianto Sportivo di via G. Rippa.
– Poggio Rusco, 85.271 euro, riqualificazione del Palazzetto dello Sport e dell’area sportiva sita in via Garibaldi, con inserimento di nuovo campo da basket e pallavolo.
– Sustinente, 150.000 euro, consolidamento e, inoltre, riqualificazione della palestra di via Trazzi.

Per la Città Metropolitana di Milano 405.000 euro per tre impianti

Per la Città Metropolitana di Milano la nuova erogazione prevede 405.000 euro da destinarsi a fondo perduto alla riqualificazione degli impianti sportivi. Strutture sportiveDi questa cifra, 150.000 euro completeranno il cofinanziamento al Comune di Cerro al Lambro. Serviranno, infatti, per la riqualificazione e la valorizzazione del Centro Sportivo comunale. I restanti 255.000 euro saranno destinati a cofinanziare due nuovi progetti. 150.000 euro andranno al Comune di Magnago per la demolizione e la ricostruzione del fabbricato spogliatoi dell’impianto sportivo. Al Comune di Motta Visconti, invece, andranno 105.000 euro per il rifacimento della pista di atletica del Centro Sportivo.

A Monza e Brianza 282.500 euro per 3 impianti

La nuova erogazione prevede 282.500 euro da destinarsi a fondo perduto alla riqualificazione degli impianti sportivi della provincia di Monza Brianza. A seguire il dettaglio dei comuni beneficiari, dei contributi regionali e delle opere previste.
– Lazzate, 57.500 euro, riqualificazione del blocco servizi esistenti con l’eliminazione delle barriere architettoniche della palestra dell’Istituto Comprensivo A. Volta.
– Monza, 75.000 euro, manutenzione straordinaria e, inoltre, consolidamento statico della tribuna presso lo Stadio Sada.
– Varedo, 150.000 euro, manutenzione straordinaria degli spogliatoi del Palazzetto dello Sport.

Nel Pavese 540.000 euro per 6 strutture

Con ulteriori 543.082 euro da destinarsi a fondo perduto, nella provincia di Pavia sarà possibile procedere alla riqualificazione di 6 impianti sportivi. Di questa somma, 150.000 euro andranno al Comune di Trivolzio. Serviranno, infatti, per completare il finanziamento per la nuova palestra. Gli altri 393.082 euro finanzieranno 5 nuovi progetti. A seguire il dettaglio dei comuni beneficiari, dei contributi regionali e delle opere previste.

– Bereguardo, 90.996 euro, realizzazione di una nuova palestra.
– Casei Gerola, 68.755 euro, impianto sportivo sulla SP206.
– Mezzanino, 149.837 euro, adeguamento e riqualificazione dell’Impianto Sportivo.
– Rovescala, 62.500 euro, opere di riqualificazione e, inoltre, di messa in sicurezza del Centro Sportivo comunale di via Borroni.
– Torrazza Coste, 20.994 euro, riqualificazione e valorizzazione del Centro Sportivo ‘ E. Doglia’.

Alla provincia di Sondrio 350.000 euro per 4 impianti

strutture sportive, tennisIn totale, la nuova erogazione prevede 347.685 euro da destinarsi a fondo perduto alla riqualificazione degli impianti sportivi della provincia di Sondrio. A seguire il dettaglio dei comuni beneficiari, dei contributi regionali e delle opere previste.

– Berbenno di Valtellina, 98.212 euro, riqualificazione e messa in sicurezza della palestra comunale di via Cipriano Valorsa.
– Cosio Valtellino, 101.199 euro, ampliamento di magazzino, sostituzione serramenti e, inoltre, adeguamento antincendio del Palasport di Regoledo.
– Prata Camportaccio, 27.750 euro, riqualificazione dell’Impianto Sportivo e, inoltre, del campo da tennis del Centro Sportivo Prata Centro, in via Balzoo.
– Sondrio, 120.524 euro, riqualificazione dell’impianto di illuminazione del Campo Sportivo Coni ‘La Castellina’.

A Varese e provincia 294.000 euro per due impianti

Grazie alla nuova erogazione regionale a fondo perduto da 294.624 euro, nella provincia di Varese si potrà procedere alla riqualificazione di due impianti sportivi. Del totale, 150.000 euro andranno al Comune di Uboldo per completare la riqualificazione del Centro Sportivo comunale. Gli altri 294.624 euro saranno destinati al Comune di Cavaria con Premezzo per un nuovo progetto: la riqualificazione del Centro Sportivo polivalente di via Marcora.

dbc

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni