Variante indiana, Moratti: a giugno nell’1,1% delle genotipizzazioni

Vicepresidente: grazie a vaccini non preoccupa particolarmente

“La cosiddetta variante indiana (Delta) è temibile, però non preoccupa particolarmente perché abbiamo a disposizione i vaccini. Analisi inglesi confermano, infatti, che la copertura vaccinale ha un’ottima efficacia anche contro questa variante”. Lo ha detto la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione LombardiaLetizia Moratti.

Variante indiana per 81 cittadini

Al momento in Lombardia è stata riscontrata in totale su 81 cittadini. E, più precisamente, a maggio nell’1,2% circa delle 5.841 genotipizzazioni effettuate e, a giugno, nel’1,1% del totale sino ad ora esaminato di 786 genotipizzazioni.

La protezione della vaccinazione

“Se si è vaccinati – aggiunge Moratti – anche la variante indiana, come tutte le altre, dovrebbe essere sotto controllo”.

Ben 16.638 le genotipizzazioni da dicembre

“Da dicembre a oggi – ha spiegato la vicepresidente – abbiamo effettuato 16.638 genotipizzazioni. E abbiamo riscontrato che la variante inglese (Alpha), con il 68% è, attualmente, quella prevalente in Lombardia. Seguita da quella brasiliana (Gamma) con l’1,1% e dalla sudafricana (Beta) con lo 0,3%”.

Fondamentale celerità della campagna vaccinale

“È fondamentale – ha concluso la vicepresidente – proseguire celermente nella campagna vaccinale, e per questo incoraggio nuovamente un’adesione massiccia dei nostri cittadini che, sino ad ora, sono stati esemplari per senso civico e responsabilità”.

dvd

Proverbi Milanesi

Milano in Giallo

di Albertina Fancetti, Franco Mercoli, Alighiero Nonnis, Mario Pace
EDB Edizioni

Com'è bella Milano

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

L'Osteria degli Orchi

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni