A Palazzo Reale nel mito di Picasso

Picasso Pablo (dit), Ruiz Picasso Pablo (1881-1973). Belgique, Bruxelles, palais des Beaux-Arts. MP142.

La mostra Picasso Metamorfosi, a Palazzo Reale, apre la stagione artistica dell'autunno milanese. Il progetto prosegue il percorso di mostre eccezionali, che approfondisce la conoscenza del genio spagnolo e rende speciale il suo rapporto con la città: iniziò nel 1953 con l’esposizione di Guernica, seguìta dalla grande antologica del 2001 e nel 2012 dalla rassegna sulla varietà di tecniche e mezzi espressivi che lo caratterizza.
Picasso Metamorfosi esplora invece una nicchia particolare: il rapporto multiforme dell'artista con il mito e l’arte antica. Come afferma il sindaco Giuseppe Sala: “Il mito non fu per  il maestro un semplice archivio di simboli e modelli da cui trarre il materiale necessario alla creazione: fu l'archetipo vitale dell'umanità, l'espressione primigenia dei sentimenti e del vissuto di ogni uomo”.
Un dialogo insolito e intenso si dipana nelle sei sezioni (Mitologia del Bacio - Ingres, Rodin, Picasso; Arianna tra Minotauro e Fauno; Alla Fonte dell’Antico - Il Louvre; Le “Demoiselles” del Dyplon: tra greci, etruschi e iberici; L’antichità delle metamorfosi; Antropologia dell’antico), che presentano circa 200 opere: ceramiche, vasi, statue, placche votive, rilievi, idoli, stele, affreschi, disegni, provenienti da importanti musei europei e italiani, in particolare 50 pezzi dal Musée Picasso di Parigi e dal Louvre. Nelle 14 sale il confronto tra l’arte antica, declinata nelle sue diverse forme, e l’interpretazione libera e innovativa che ne dà il grande artista si fa serrato ed emozionante. Da un lato si comprende così come l’Antichità abbia contribuito alla rivoluzione artistica del XX secolo, dall'altro, attraverso il rapporto e la reinvenzione che Picasso fa del mito, si penetra nel suo laboratorio intimo: la capacità di rimettersi sempre in gioco, le sue emozioni, l'attaccamento alla vita, la relazione con la donna, che distrugge e ricrea. “Se tutte le tappe della mia vita potessero essere rappresentate come punti su una mappa e unite con una linea, il risultato sarebbe la figura del Minotauro”. racconta Pablo Picasso nel 1935.
Promossa e prodotta da Comune di Milano - Cultura, Palazzo Reale e MondoMostreSkira, l'esposizione è curata da Pascale Picard ed è la tappa milanese della grande rassegna europea triennale 
Picasso -Méditerranée. Una mostra da non perdere (anzi, in realtà due!), da cui si esce arricchiti, non solo nella comprensione di uno dei maggiori artisti del XX secolo, ma anche dell'importanza del patrimonio mitico del Mediterraneo, nel costruire l'identità europea, specie dopo le recenti esposizioni dedicate a Rubens e a Durer. Aperta fino al 17 febbraio 2019, registra già 90mila prenotazioni.

Grazia De Benedetti 
Palazzo Reale - www. Palazzorealemilano.it; per gruppi e scuole: info@+adartem.it



Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni