Aperto il bando per la riqualificazione di Cascina Sella

Aperto fino al 9 maggio il bando per la concessione di durata tra i trenta e i novant’anni di Cascina Sella nuova a Bisceglie, da assegnare a operatori che propongano progetti qualificanti di ristrutturazione e riutilizzo.
La proposta dovrà prevedere funzioni di carattere pubblico come servizi sociali per anziani, disabili, o minori, l’insediamento di attività artigianali e negozi di vicinato, incubatori di imprese, centri aggregativi, polivalenti o sportivi, ostelli o residenze per studenti,  strutture ambulatoriali, sedi espositive, location culturali e mercati di prodotti ortofrutticoli. La Cascina, che ha una superficie di circa 2.320 mq, è stata dichiarata di interesse culturale, quindi il progetto di rifunzionalizzazione dovrà essere sottoposto al parere preventivo della Soprintendenza belle arti e paesaggio di Milano e del Segretario regionale MIBACT per la Lombardia. 
Il bando si inserisce nell’ambito delle politiche di rigenerazione urbana delle cascine in disuso incentivate negli ultimi anni dall’Amministrazione comunale attraverso la stipula di contratti di lunga durata, in modo da consentire ai soggetti cui vengono affidati gli spazi di effettuare gli investimenti necessari per il recupero della struttura e la sua rifunzionalizzazione. A Milano sono circa 60 le cascine di proprietà comunale pervenute nella disponibilità dell’Amministrazione in seguito a lasciti, donazioni e operazioni di compravendita. Molte strutture sono state recuperate e tenute in vita da soggetti del terzo settore e associazioni di cittadini che al loro interno hanno trovato spazi disponibili e flessibili per ospitare attività sociali e culturali di diverso tipo e servizi per i cittadini. Tra i recuperi più recenti, la Cascina Casottello, riaperta lo scorso aprile e Cascina Cotica inaugurata a novembre.