COSTRUZIONI, GLI ACCORDI COLLABORATIVI

Convegno internazionale Università degli Studi di Milano

aula Malliani, giovedì 9 maggio ore 14,30

Per superare contraddizioni, contenziosi, extra costi, errori e vizi che hanno caratterizzato negli ultimi anni il settore delle costruzioni, sia pubblico sia privato, serve avvalersi degli accordi collaborativi. Ne è convinto il Center of Construction Law and Management, centro di ricerca specializzato di cui fa parte l’Università degli Studi di Milano, che, in collaborazione con il King’s College di Londra, organizza per giovedì 9 maggio, alle ore 14.30, nell’Aula Malliani dell’Università degli Studi di Milano, in via Festa del Perdono 7 a Milano, il convegno internazionale “Collaborare nell’interesse pubblico. Il FAC-1: strumenti e tecniche contrattuali”.
Partecipano: Maria Elisa D’Amico, prorettore con Delega alla Legalità, Trasparenza e Parità di Diritti e Ordinario di Diritto Costituzionale, UNIMI, consigliere di Assoedilizia;  - Sara Valaguzza, direttore scientifico del CCLM e ordinario di Diritto Amministrativo, UNIMI,  - David Mosey, direttore del CCLDR, King’s College - Adriana Spassova, EQE,  President of the BSCL - Assad Maqbool, Trower & Hamlins - Paolo Giana, dottorando di Ricerca in Architecture, Built Environment and Construction Engineering, POLIMI - Eduardo Parisi, assegnista di Ricerca in Diritto Amministrativo, UNIMI - Nicola Posteraro, Assegnista di Ricerca in Diritto Amministrativo, UNIMI.

Sa.Gu.

Nella foto:  Maria Elisa D’Amico, prorettore UNIMI con Achille Colombo Clerici Assoedilizia

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni