PICCOLO PROMEMORIA DI QUEL CHE TROVATE AL MEXICO

Martedì 4 giugno Mercoledì 5 Giugno

DILILI A PARIGI alle ore 15.30 - scritto, disegnato e diretto da Michel Ocelot (Francia/2018 - durata 95’) 
Nella Parigi della Belle Époque, con l’aiuto di un giovane fattorino, la piccola canaca Dilili, giunta in Francia dal sud del Pacifico, indaga su una serie di rapimenti misteriosi in cui sono coinvolte alcune bambine. Nel corso delle indagini i due amici incontreranno uomini e donne, personaggi straordinari realmente vissuti nella Parigi dell’epoca, che li aiuteranno fornendo loro gli indizi necessari per scoprire il covo segreto dei Maestri del Male, responsabili dei rapimenti. I due amici li combatteranno, vivranno sulla loro pelle il senso di libertà e capiranno il significato della gioia di vivere.

PANICO alle ore 17.20 - di Julien Duvivier con Michel Simon, Viviane Romance e Paul Bernard ( Panique, Francia/1946, durata 100') - In edizione restaurata - VERSIONE ORIGINALE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO
L’eccentrico e solitario Mr. Hire (Michel Simon) è segretamente innamorato dell’equivoca Alice (Viviene Romance). Quando il corpo di una donna viene rinvenuto nel suo quartiere, i sospetti di vicini e polizia si concentrano su di lui. Dal romanzo di Simenon, il primo film di Duvivier dopo il ritorno in Francia da Hollywood vede l’acclamato esponente del realismo poetico usare il suo consumato mestiere per fini più oscuri e cupi. Grazie alle sfumate e incisive performance dei due protagonisti, questo noir mostra i pericoli della perversa ferocia delle masse, costruendo un’allegoria della doppiezza e della meschinità dei francesi durante gli anni della guerra.


MAIGRET E IL CASO SAINT FIACRE alle ore 19.15 - di Jean Delannoy con Jean Gabin, Michel Auclair, Valentine Tessier ( Maigret et l’affaire Saint-Fiacre, Francia-Italia/1959, durata 98') - In edizione restaurata - VERSIONE ORIGINALE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO
Il commissario più famoso di Francia torna al suo paese natale ed è coinvolto nell’indagine sulla misteriosa morte della contessa di Saint-Fiacre. Secondo Maigret per Jean Gabin, diretto come il primo da Jean Delannoy che sceglie di adattare la prima storia in cui Simenon dà spessore biografico alla sua creatura. Lontano dagli arrondissement parigini, il film è pervaso da un senso di nostalgia per il passato e immerso in una provincia lugubre e decadente, fotografata splendidamente da Louis Page. Gabin, con la sua faccia perbene di ruvida e spigolosa estrazione contadina, regala al personaggio la sua immagine cinematografica definitiva.  Atmosfere tra il lugubre e nostalgico e Gabin ancora perfetto nel ruolo.

SELFIE alle ore 21.15 - di Agostino Ferrente, con Alessandro Antonelli, Pietro Orlando (Documentario, Italia/2019 - durata 76’).
Designato Film della Critica dal Sindacato nazionale critici cinematografici italiani, con la seguente motivazione: "Agostino Ferrente torna a Napoli per chiedere a due sedicenni del Rione Traiano di raccontarsi con lo smartphone. Ne esce un film che rivoluziona il modo di fare cinema come la nostra immagine della città, intrecciando dubbi, sogni, corpi, sentimenti dei protagonisti alla storia tragica di un loro coetaneo ucciso per errore da un carabiniere, con tutta la forza della testimonianza e la contagiosa leggerezza della poesia".  Selfie ha inoltre ottenuto il patrocino di Amnesty International: gli spettatori tesserati Amnesty International avranno l’ingresso ridotto.

Venerdì 7 giugno
DILILI A PARIGI alle ore 15.30
PANICO alle ore 17.20

Sabato 8 giugno Domenica 9 giugno
DILILI A PARIGI alle ore 15.30
PANICO alle ore 17.20
MAIGRET E IL CASO SAINT FIACRE alle ore 19.15
SELFIE alle ore 21.15

Lunedì 10 giugno
DILILI A PARIGI alle ore 15.30
PANICO alle ore 17.20
MAIGRET E IL CASO SAINT FIACRE alle ore 19.15