INCHIESTA ANTIMAFIA: SI INVIINO DOCUMENTI ANCHE A COMMISSIONE

Come fa la Giunta di Sinistra a sostenere che in nome della Trasparenza, gli atti vengono trasmessi... soltanto al Comitato per la Trasparenza! E invece nascosti al Consiglio comunale, davanti a cui si recitano costantemente poesie, anzi poemi, sulla Trasparenza e a cui però alla prova dei fatti, si nega la Trasparenza di base. Esistono documenti su cui c'è il segreto e altri che sono nella piena disponibilità dell'Amministrazione, come quelli che la Giunta ha trasmesso al Comitato per la Legalità, la Trasparenza e l'Efficienza Amministrativa. Ma non al Comitato Antimafia e soprattutto non alla Commissione Antimafia (e al Consiglio comunale tutto) come dovrebbe provvedere a fare... Se non accadrà, la nostra Commissione Antimafia ne uscirà totalmente delegittimata, nel silenzio di chi fa solo queste battaglie in astratto o contro gli avversari politici. Il parere del Comitato per la Legalità, la Trasparenza e l'Efficienza Amministrativa è un punto di vista sulla base della struttura dell'organismo, ma è impensabile che vi sia una cancellazione della presenza sul tema da parte dei rappresentanti dei cittadini. Energie per l'Italia ha chiesto che le azioni a Palazzo di Giustizia e a Palazzo Marino non si sovrappongano: in quest'ultimo si deve rendere conto ai Milanesi, non passare carte da un Ufficio a un altro anche se rispettabilissimi.

Il principali punti del programma elettorale con cui la Sinistra ha vinto le elezioni è smentito dai fatti e con questo approccio la Giunta mette in difficoltà tutti: il Comitato per la Legalità, la Trasparenza e l'Efficienza Amministrativa a cui assegnerebbe un compito esclusivo, quello Antimafia che non viene contemplato nell'iter, la Commissione Antimafia e il Consiglio che prova a relegare al ruolo di spettatori e lettori di notizie di stampa, se stessa perché si contraddice, il Corpo di Polizia Locale su cui aumentano ombre, dubbi e incertezze, e la Città che subisce una vicenda gestita con superficialità indebolendo l'Amministrazione civica. 

Lo ha detto Manfredi Palmeri, consigliere comunale liberale e capogruppo della Lista Parisi a Palazzo Marino-


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni