“OFFESA ALLA CITTÀ”

Sindaco leghista a evento di Casapound

Il sindaco leghista di Cinisello Balsamo, Giacomo Ghilardi, parteciperà a un incontro organizzato a Monza da Casapound, dal titolo “Oltre il confine. L’immigrazione senza veli e ipocrisie. Perché senza sovranità non può esserci sviluppo”.

"E oltre il confine è proprio dove si è spinto quello che dovrebbe essere il primo cittadino" - è quanto affermano Partito Democratico, Cinisello Balsamo Civica, La Città Giusta e Partito Socialista Italiano, nell'esprimere una netta condanna rispetto alla partecipazione del sindaco Ghilardi, definita - "una macchia indelebile su chi dovrebbe rappresentare tutta la città e concorrere a isolare forze di chiara ispirazione neofascista".  

“Faremo sentire la nostra protesta nel prossimo Consiglio Comunale. Se ha un minimo di rispetto per Cinisello Balsamo, il Sindaco deve ritirare la sua partecipazione al convegno” - hanno affermato i capigruppo di PD e Cinisello Balsamo Civica,  Andrea Catania e Gianfranca Duca. “Dopo i post su Facebook a favore del fascismo e dei campi di concentramento del vice-capogruppo della Lega o l’immagine sulla lotteria dei migranti che attaccava Chiesa e associazioni da parte della consigliera Bognanni, questa è la ciliegina sulla torta. I cattolici e i cosiddetti moderati presenti nelle fila della maggioranza non hanno nulla da dire?”

"Il sindaco del Carroccio getti la maschera - afferma la segretaria metropolitana del Pd Silvia Roggiani - e dimostri ancora una volta l'esistenza di un legame, sempre più pericoloso, fra Lega e forze di estrema destra che si rifanno in maniera esplicita all'ideologia fascista. Da un rappresentante delle istituzioni ci saremmo aspettati maggiore senso di responsabilità e una presa di distanza rispetto a chi professa idee contrarie alla nostra Costituzione, e non al contrario una loro legittimazione, anche solo dando la disponibilità a comparire come Sindaco nella locandina dell'iniziativa".


Antonella Tauro
Ufficio stampa PD Milano
www.pdmilano.eu