VOLANTINAGGI LEALTA' E AZIONE

Pubblichiamo questo messaggio politico perché è in difesa della Costituzione italiana

Un voto alla Lega è un voto a chi accetta sostegno dai fascisti del terzo millennio
 
"Non provano nessun imbarazzo i candidati della Lega a ricevere il sostegno dai militanti di Lealtà e Azione? Grave, anzi gravissimo, ma purtroppo emblematico di quel legame tra il Carroccio e le forze di estrema destra. Un legame inaugurato e voluto dal segretario e ministro della Lega, Matteo Salvini, che non può passare inosservato, ma anzi va denunciato. Mi appello ai cittadini di Milano Metropolitana, perché alle elezioni del 26 maggio si ricordino che un voto dato alla Lega è un voto a chi recluta nelle sue liste (come è accaduto a Cormano) e accetta il sostegno da parte di coloro che si definiscono "fascisti del terzo millennio". Così in una nota la segretaria metropolitana del Pd, Silvia Roggiani, in merito ai volantinaggi da parte di Lealtà e Azione a sostegno della Lega, resi noti da organi di stampa.