Lorenzo Caschetta

Lorenzo Caschetta è un poeta della nostra pianura, nato nel 1975 a Modena.

Nei suoi versi confluiscono accenti lucani legati alle origini familiari dell’autore e alla lettura di Rocco Scotellaro, insieme a cadenze più squisitamente padane. Ha vinto il Premio Dario Bellezza con la prima raccolta, Carta annonaria (Lietocolle 2005). E ha pubblicato recentemente un libro importante, Convalescenze (Stampa 2013). Una convincente anticipazione del nuovo libro inedito è uscito nell’ultimo «Quadernario» Lietocollelibri a cura di Maurizio Cucchi. Una poesia agganciata alla terra ma capace di potenti visioni, aspra e frontale. Proponiamo due testi brevi, raffinati, che danno la cifra dell’inquietudine che muove l’autore e spiegano perché sia importante continuare a seguirlo.


Dopo un lungo digiuno di parole
si piega come un ramo sull’acqua
e increspa il viso in una smorfia
maturata fra le voci di fondo
e le stagioni degli altri.

Porta alla bocca un sorriso sorvegliato
tratto di tasca dopo chissà quanto
come da un letargo silenzioso
ancora malfermo sulle gambe, incerto
se possa permettersene il lusso.

*

Scale condominiali


Pulisce le scale condominiali all’alba
e il sudore gli imperla la fronte,
uno di quei lavori senza spettatori
che procede di gradino in gradino,
che nessuno sia così mattutino
da costringerlo a tornare sulle impronte
giù fino all’androne dove conclude 
gettando l’acqua sporca in un tombino
e in premio si accende una sigaretta.

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni