SALVINI INVITA LILIANA SEGRE AL CONVEGNO DELLA LEGA A ROMA

La senatrice a vita declina l'invito della Lega per il convegno sulle nuove forme dell'antisemitismo a Roma il 16 gennaio

Liliana Segre, la senatrice a vita che nel 1944 è stata deportata al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau ed è sopravvissuta all’Olocausto, che nei mesi scorsi ha ricevuto minacce e insulti, non parteciperà al convegno sulle nuove forme dell’antisemitismo organizzato a Roma dalla Lega il prossimo 16 gennaio.

E ha fatto benissimo, perché, è a tutti evadente, che l'incontro non ha altro che un movente politico legato alle elezioni in Emilia Romagna.

La senatrice a vita ha dichiarato all”Ansa’: “Ho ricevuto l’invito ma nel mese di gennaio sono impegnatissima". Ed ha anche detto: “Colgo l’occasione per esprimere loro solidarietà. Sarò un’illusa, ma continuo ad auspicare che tutti si uniscano in un impegno bipartisan per prevenire le epidemie dell’odio. Io ho sperimentato i danni che possono produrre”.

Ha aggiunto inoltre: "Incontrarsi e parlarsi, a maggior ragione tra due colleghi senatori e concittadini milanesi, più che un gesto di civiltà dovrebbe essere considerato un incontro normale”.

Ricordiamo che ha spesso ripetuto:"L 'odio si combatte tenendo viva la memoria.

È nell'oblio che passa il messaggio dell'indifferenza”.


edb

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

DIMAGRIRE

di Claudio Dianese
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni