Cerca

Cerca i contenuti nel sito:

Milano. Nasce “CN L’HUB”.

La nuova sede delle associazioni di Don Rigoldi sarà destinata alle relazioni e all’accoglienza. L’inaugurazione a fine novembre

MIGRANTAMBINI E MINORI SOLI, PER LORO UN NUOVO MODELLO DI ACCOGLIENZA I. DONNE, B

Donne, madri sole con bambini e minori non accompagnati che hanno affrontato il viaggio attraverso il canale di Sicilia e sono arrivati a Milano in treno o in pullman. Registrati all’hub in via Sammartini, hanno trovato accoglienza e assistenza dedicata, con interventi sanitari e di tipo psicologico, presso le due nuove strutture aperte dal Comune in collaborazione con Albero della Vita e Progetto Arca: in via Carcano (un vecchio studentato inutilizzato da tempo) e in via Zendrini, il primo centro Sprar per minori (richiedenti asilo di Milano).

LA PROPOSTA DELLA “VOLOIRE”

È partita da Camillo de Milato, presidente dell'associazione legata all'Artiglieria da cavallo, Voloire, la proposta di gestire, assieme agli ex militari, ai soci civili dell'associazione e con i trecento militari della Voloire, i trecento profughi che il ministero ha pensato di sistemare alla caserma Montello.

ACCOGLIENZA MIGRANTI

In via Vivaio si sono riuniti quest'oggi 25 Comuni della Città metropolitana per verificare la possibilità di ospitare i migranti. I Comuni leghisti appaiono schierati sul fronte del no, mentre Forza Italia ritiene che non ci siano le condizioni per poter ricevere altri profughi.

Coniugare accoglienza e decoro urbano

L’apertura degli spazi dell’ex Dopolavoro ferroviario di via Tonale è un passo importante e rappresenta una risposta all’Europa per quanto riguarda l’emergenza profughi.