MADAME BOVARY, LA NUOVA PRODUZIONE DI PACTA DEI TEATRI

In prima assoluta, al PACTA Salone di via Dini va in scena, dal 24 gennaio al 3 febbraio, “Madame Bovary”.

Il romanzo più famoso di Gustave Flaubert è presentato con la scrittura drammaturgica di Annig Raimondi, che ne è anche interprete, con Antonio Rosti. Il primo grande romanzo realista nacque nel 1856 da una notizia di cronaca di provincia. 
“Madame Bovary - ha spiega la regista Annig Raimondi - rende immortale la lotta tra l’ideale e il reale, tra l’infinito e il finito, tra ciò che vorremmo essere e ciò che effettivamente siamo. La storia si consuma in un piccolo mondo, comico nella sua banalità, tremendo nella sua implacabilità. Emma appare nella sua situazione sociale di donna maritata e, in un certo qual modo, estraniata da quel cognome che non le appartiene. Emma è una donna qualunque, sentimentaloide se si vuole, ma è soprattutto una ribelle, è ‘un barbaro’, come Flaubert definiva se stesso. Ma perché l’autore ha voluto per lei una fine così atrocemente violenta? Emma Bovary si è suicidata o ‘è stata suicidata’?”.


Grazia De Benedetti

PACTA SALONE – via Ulisse Dini 7 – MM2 p.zza Abbiategrasso -www.pacta.org; - biglietteria@pacta.org – ufficioscuole@pacta.org


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni