Il Milan rialza la testa. Inter 2016 out.

La prima giornata del girone di ritorno della serie A vede i rossoneri battere la Fiorentina a San Siro nel posticipo di domenica, mentre i nerazzurri, salvati solamente da uno strepitoso Handanovic, portano a casa un punto dalla trasferta di Bergamo. Vediamo tutti i risultati di questa prima di ritorno.

Si parte sabato alle 15 con Atalanta-Inter, terminata 1-1 grazie a due autogol nel primo tempo: i padroni di casa vanno in vantaggio grazie al regalo di Murillo, imitato da Toloi poco dopo. Dopo ciò i nerazzurri diventano sterili, non riuscendo più a vedere lo specchio della porta: solo le sensazionali parate di Handanovic, in 3 o 4 occasioni provvidenziale, consentono agli ospiti di portare a casa il punto. Amarezza per gli uomini di Reja che meritavano certamente qualcosa in più. 
Alle 18 comincia l'"Immobile-bis" a Torino: l'attaccante napoletano torna al Toro dopo un anno e mezzo in giro per l'Europa. Il secondo esordio in granata dell'ex Borussia Dortmund e Siviglia, contro il Frosinone, inizia alla grande con il gol al 9° minuto da calcio di rigore. I laziali pareggiano grazie al gol di Sammarco. Il primo tempo però termina 3-1 grazie alla doppietta di Belotti. A un quarto d'ora dalla fine l'autogol di Avelar da false speranze al Frosinone, che subisce il gol di Benassi a 8 minuti dalla fine. 
Alle 20,45 il Napoli si conferma capolista battendo per 3-1 il Sassuolo: al momentaneo vantaggio di Falcinelli da rigore, rispondono Callejon e la doppietta di Higuain, al 20° centro in 20 partite in questa stagione. 
Alle 12,30 di domenica il Palermo perde malamente lo scontro salvezza contro il Genoa: 4-0 con i gol di Suso, Pavoletti (doppietta) e Rincon. 
Nei match delle 15 la Juventus espugna il nuovo Dacia Stadium (l'ex Friuli) battendo l'Udinese per 0-4 grazie alle reti di Dybala (doppietta), Khedira e Alex sandro, tutte nel primo tempo. Esordio agrodolce per Spalletti sulla panchina della Roma che pareggia 1-1 all'Olimpico contro il fanalino di coda Verona: a segno Naingollan al minuto 41 e Pazzini al 61°. 
Chievo-Empoli finisce 1-1: le due squadre che, insieme al Sassuolo, stanno sorprendendo in questa stagione, pareggiano 1-1; in gol Paloschi nel primo tempo e Tonelli nella ripresa.
Il Carpi batte la Sampdoria per 2-1 grazie ai gol di Lollo e Mbakogu, intervallati dal momentaneo pareggio di Correa. 
L'ultima partita delle 15, ultima non per importanta, è Bologna-Lazio: i biancocelesti rimontano il 2-0 firmato da Giaccherini e Destro nel primo tempo; il rigore di Candreva, causato da Masina, espulso, e il gol di Lulic fa dividere la posta in gioco. 
Gli uomini di Mihajlovic tornano al successo contro uno dei club che punta alle zone nobili della classifica: la Fiorentina. Grazie ai gol di Bacca, al 4° minuto, e Boateng, tornato in rossonero dallo Shalke 04, all'88° il Milan si piazza al sesto posto. 
Napoli sempre primo con 44 punti, seguito da Juve (42), Inter (40), Fiorentina (38), Roma (35) e Milan (32). 
Zona calda anche quella retrocessione a partire da Samp e Bologna (23 punti), precedute da Genoa (22), Palermo (21), Carpi (17), Frosinone (15) e Verona (9). 
Per il prossimo turno consigliamo di seguire i seguenti match: Fiorentina-Torino, Sampdoria-Napoli, il derby emiliano Sassuolo-Bologna e Juventus-Roma.
Fabio Amoruso

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni