Ci ha lasciato il prof. Rolando Cimaz,

Nella notte tra venerdì e sabato scorso ci ha lasciato improvvisamente il prof. Rolando Cimaz, professore dell’Università degli Studi di Milano e Direttore della Reumatologia Pediatrica dell’ASST Gaetano Pini-CTO mancato nella notte di venerdì. La Direzione, i colleghi del Dipartimento di Reumatologia, i Direttori di tutte le Unità Operative e tutto il personale sono vicini alla famiglia del professore. Il personale dell’ASST questa mattina ha riservato un momento per ricordare il professore

 

È stato un medico amato dai suoi tanti piccoli pazienti che negli anni ha curato e accompagnato nella crescita. Da tutti sarà ricordato per la sua umanità, la sua dedizione alla professione medica e per la sua autorevole presenza nel mondo scientifico: un punto di riferimento per i suoi studenti e per tutti i colleghi” ha detto la dott.ssa Paola Lattuada, Direttore Generale dell’ASST Gaetano Pini-CTO. Anche il Preside della facoltà di Medicina e Prorettore Gianvincenzo Zuccotti ha espresso cordoglio per la dipartita del professore: “Sono attonito per l’improvvisa scomparsa del professor Rolando Cimaz, Ordinario di Reumatologia della Statale. Esprimo il più profondo cordoglio personale e di tutta la Facoltà, ai familiari, agli allievi e ai colleghi, ricordandone le doti di formatore, medico e ricercatore”.

 

Il prof. Cimaz è arrivato all’ASST Gaetano Pini-CTO tre anni fa per assumere la guida della Reumatologia Pediatrica, insieme con il prof. Roberto Caporali che invece ha preso il comando del Dipartimento di Reumatologia e Scienze Mediche e che oggi ha voluto condividere un ricordo accorato dell’amico e collega: “Abbiamo lavorato per quasi tre anni insieme. Possono sembrare pochi, ma quando si condividono ogni giorno paure, speranze, certezze, sogni e traguardi sono davvero molti. E oggi, in questo momento di stupore e disperazione, sembrano un’eternità. Abbiamo condiviso i progetti scientifici, ma anche il rito del caffè davanti al quale programmavamo la giornata. Siamo arrivati al Gaetano Pini e all’Università di Milano lo stesso giorno, alla stessa ora. Ci accomunavano tante cose di cui sentirò la mancanza: l’interesse per la ricerca e per la didattica, la volontà di curare al meglio i nostri pazienti, ma anche il piacere di stare assieme e discutere con passione del futuro della Reumatologia”.

Elisabetta de Luca

Ufficio Stampa- Content Editor 

Social Media Manager

ASST Pini-CTO

 

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni