CORONAVIRUS: LA SITUAZIONE NEGLI OSPEDALI

Tra nuovi contagi, guarigioni e situazioni difficili da gestire

In questo momento di emergenza il nostro sistema sanitario si trova ad affrontare la prova più impegnativa. Lo sforzo di medici e infermieri è notevole oltre che lodevole.

È del 27 febbraio la notizia che un anestesista dell'ospedale San Paolo di Milano è risultato positivo al test per il coronavirus. Immediata la sanificazione delle sale operatorie. Un centinaio tra operatori sanitari e pazienti è in attesa di sottoporsi al tampone.
Il medico è ricoverato in isolamento e le sue condizioni non sono gravi.

È in difficoltà l'ospedale di Cremona che raccoglie il maggior numero di infetti dell'area del lodigiano. Erano ricoverati ottantuno pazienti, quaranta dei quali con polmonite. Per questo motivo, la scorsa notte si è deciso per il trasferimento di quattro persone al Niguarda di Milano.

Sempre nella stessa giornata, una prima notizia rassicurante: trentasette pazienti dimessi e quindi un primo, timido, calo nel numero dei ricoverati.
I contagiati in Lombardia sono quattrocentotre.


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni