CORONAVIRUS: LA SITUAZIONE NEGLI OSPEDALI

Tra nuovi contagi, guarigioni e situazioni difficili da gestire

In questo momento di emergenza il nostro sistema sanitario si trova ad affrontare la prova più impegnativa. Lo sforzo di medici e infermieri è notevole oltre che lodevole.

È del 27 febbraio la notizia che un anestesista dell'ospedale San Paolo di Milano è risultato positivo al test per il coronavirus. Immediata la sanificazione delle sale operatorie. Un centinaio tra operatori sanitari e pazienti è in attesa di sottoporsi al tampone.
Il medico è ricoverato in isolamento e le sue condizioni non sono gravi.

È in difficoltà l'ospedale di Cremona che raccoglie il maggior numero di infetti dell'area del lodigiano. Erano ricoverati ottantuno pazienti, quaranta dei quali con polmonite. Per questo motivo, la scorsa notte si è deciso per il trasferimento di quattro persone al Niguarda di Milano.

Sempre nella stessa giornata, una prima notizia rassicurante: trentasette pazienti dimessi e quindi un primo, timido, calo nel numero dei ricoverati.
I contagiati in Lombardia sono quattrocentotre.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni