DELINQUENZA MINORILE: È EMERGENZA?

Gli ultimi casi a Milano

L'ultimo episodio di aggressione che coinvolge minorenni registra una vittima di 17 anni presa a calci e pugni e con una ferita grave alla mandibola per cui gli sono stati dati 60 giorni di prognosi.
Dalla ricostruzione della vicenda si è poi scoperto che la storia ha avuto inizio a giugno 2019 quando la vittima ha comprato una dose dal gruppo che poi lo ha aggredito. Il debito era di 50 euro. Dopo aver sporto denuncia le Forze dell'ordine hanno ricostruito prima la vicenda e poi il suo ultimo epilogo arrivando a identificare tutti i 5 membri del gruppo. Sono due diciannovenni e tre minorenni coetanei della vittima e risiedono tra Milano e l'hinterland. Sono accusati di lesioni, estorsione, violenza privata e spaccio.
È di questi giorni, inoltre, l'epilogo di un'altra vicenda che ha visto imperversare un'altra banda di minorenni che derubava i coetanei di capi di abbigliamento e cellulari dietro minaccia con cacciaviti o taglierini. In questo caso le indagini sono partite a marzo dello scorso anno. Gli agenti hanno iniziato con i pedinamenti in borghese dopo la denuncia partita dal comitato genitori di una scuola nella periferia est. Sono state quindi individuate altre rapine che hanno portato all'identificazione e all'arresto dei colpevoli di età compresa tra 15 e 17 anni.
Le indagini sono state complesse anche perché molti di questi ragazzi vivono nelle case popolari della zona Molise-Calvairate “sorvegliate” dai complici degli spacciatori.



ECLISSI

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni