I NUMERI DEL CONTAGIO

Il bollettino della Protezione civile, 09 marzo 2020

I dati divulgati dal commissario per l'emergenza coronavirus della Protezione Civile Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa del 09 marzo partono dai guariti che sono 724  -  102 più di ieri.

Segue l'aggiornamento sui decessi che sono 463  -  97  più di ieri.
Si rende nota la divisione per fasce di età: 1% da 50 a 59 anni; 10% da 60 a 69; 31% da 70 a 79; 44% da 80 a 89; 14% ultra novantenni.

Da ultimo l'aggiornamento sui malati che sono 7.985, con un incremento di 1.598 persone rispetto a ieri.

Borrelli ha poi fatto sapere che sono state consegnate in tutto il paese circa un milione di mascherine protettive, centomila delle quali sono state fornite agli impianti penitenziari, teatro oggi di gravi disordini.

Poco prima il ministro per gli Affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, presente anche lui in conferenza stampa, aveva annunciato la chiusura degli impianti sciistici.

Per quanto riguarda i malati in terapia intensiva sono 733 - 83 in più rispetto a ieri. Di questi 440 sono in Lombardia con un aumento di 41 casi.
I malati con sintomi ricoverati sono 4.316, quelli in isolamento domiciliare 2.936.

Ha preso avvio la consegna di 325 ventilatori respiratori per le terapia intensive e sub intensive a cominciare dalla Lombardia.

A conclusione del comunicato il capo dipartimento malattie infettive dell'Iss, Giannni Rezza ha espresso preoccupazione per la situazione di Roma. All'indomani del decreto del governo erano ancora troppe le scene, divulgate via televisione e web, di assembramenti nei mercati, nei ristoranti e nei locali notturni, soprattutto da parte dei giovani.



Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni