IL LOCALE SOTTRATTO ALLE MAFIE RIAPRE A RESCALDINA

Il 28 novembre torna La Tela

Il taglio del nastro è previsto giovedì 28 novembre alle 18:30. E da venerdì 29 novembre l’osteria sociale del “buon essere” La Tela di Rescaldina (MI) tornerà operativa nel suo essere testimone e promotrice di una ferma lotta alle mafie. Dopo uno stop di circa un anno dettato da problemi di natura economica del precedente gestore, il locale sulla Strada Saronnese 31 che fu sottratto alla ‘ndrangheta nel 2006, per diventare proprietà del Comune di Rescaldina cinque anni più tardi, riapre i battenti. Con un progetto preciso: “Tutto il gusto della legalità”. La Tela infatti vuole essere punto di riferimento enogastronomico, sociale e culturale per il territorio attraverso una proposta culinaria sostenibile, eventi e manifestazioni. La gestione degli spazi è stata assegnata dal Comune attraverso un bando alle cooperative sociali La Tela (Rescaldina) e Meta (Monza), in associazione temporanea di impresa. Al progetto partecipano anche le associazioni Slow Food Legnano, Team Down, Articolonove e Mescalina, oltre alla Fondazione Somaschi e StuffCube.
L’osteria sociale del buon essere La Tela riapre innanzitutto come progetto condiviso. La Tela sarà aperta dal lunedì alla domenica dalle 12:00 alle 14:30 e dalle 19:00 a alle 23:00. Il locale avrà anche un’area attrezzata per i bambini. Per l’inaugurazione di giovedì 28 novembre alle 18.30 sono attesi rappresentanti istituzionali e delle associazioni che collaborano al progetto.

Marco Parotti


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni