LA CRISI IN VENEZUELA

La situazione delle donne in gravidanza

L'organizzazione Save the Children ha da poco diffuso un comunicato in cui si analizza la situazione sanitaria femminile in Venezuela. L'attenzione, in particolare, è rivolta alle donne in gravidanza. La situazione economica del paese, infatti, con un'economia al collasso e un'inflazione galoppante ha determinato il crollo del sistema sanitario e l'impossibilità, per molti, di accedere a farmaci e cure.

Dal momento che le organizzazioni umanitarie non possono entrare nel paese, si tenta di fornire aiuto dai paesi limitrofi. Ecco perché, dallo scorso aprile, Save the Children ha aperto un centro sanitario di emergenza al confine tra Venezuela e Colombia.

Ad oggi sono già 792 le donne che, dopo aver intrapreso, da sole, un viaggio lungo e difficile, hanno raggiunto la struttura. Molte, infatti, hanno dovuto lasciare a casa altri figli e spesso, dopo aver ricevuto le cure, non hanno un ricovero.

I medici della struttura descrivono un quadro desolante: il 60% di chi arriva ha una gravidanza ad alto rischio e uno stato di salute molto precario dovuto alla malnutrizione.

Non va meglio per la salute di altre donne e ragazze minacciata dalle malattie a trasmissione sessuale e per le quali è stato attivato anche un altro centro, sempre al confine con il Venezuela.

Maria Paula Martinez, direttrice di Save the Children Colombia si è così espressa sulla situazione:

"Circa un quinto di tutte le donne incinte che incontriamo nel nostro centro sono ragazze che hanno meno di 18 anni e che per arrivare qui in molti casi hanno dovuto lasciare quasi tutto quel che avevano, documenti compresi. Ciò significa che il loro accesso all'assistenza sanitaria è estremamente limitato, e questo non fa che aggravare ulteriormente i rischi per loro stesse e per i loro bambini non ancora nati. Parliamo di donne e bambini fortemente vulnerabili, che oltre a non ricevere l’assistenza sanitaria necessaria, spesso non possono avere cibo nutriente o un posto sicuro dove vivere".

Antonella Di Vincenzo