LA TECNOLOGIA CONTRO LA DEPRESSIONE

Una app per aiutare i pazienti nella cura

È stata presentata il 22 gennaio la prima app studiata per seguire i pazienti che soffrono di depressione. Il progetto è stato realizzato da Edra con il sostegno di Lundbeck Italia, un'azienda farmaceutica che si occupa della cura delle patologie nervose da più di 25 anni. Il coordinamento medico-scientifico ha visto il coinvolgimento di Giuseppe Carrà, professore associato di psichiatria, del dipartimento di medicina e chirurgia dell’Università Milano Bicocca; Maria Signorelli, ricercatrice di psichiatria dell’Università di Catania e coordinatrice SIP giovani; Umberto Volpe, professore associato di psichiatria all’Università Politecnica delle Marche.
Il progetto ha poi ottenuto il patrocinio dell’Associazione Italiana per i Disturbi Depressivi (AIDDEP), di Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, di Fondazione Istud, della Società Italiana di Neuropsicofarmacologia (SINPF), della Società Italiana di Psichiatria (SIP) e SIP giovani, della Società Italiana di Psichiatria Sociale (SIPS) e della Società Italiana di Psicopatologia (SOPSI).
La app è stata pensata per favorire il dialogo e la vicinanza tra il paziente e i suoi familiari da un lato e il medico curante dall'altro. Per lo specialista sarà infatti possibile monitorare la regolarità del percorso di cura che, dicono le statistiche, tende a essere abbandonato dopo pochi mesi.
Per il paziente è uno strumento che fa da promemoria per i farmaci da assumere, gli permette di tenere un diario in cui annotare difficoltà e stati d'animo, gli fornisce informazioni utili sulla malattia e sulle cure sempre più personalizzate per combatterla e gli permette, prima della visita di controllo, di fare un questionario per valutare i progressi nella guarigione.
Neppure la scelta del nome è stata casuale. Giada evoca il nome di una persona amica, che “segue” il paziente nel suo percorso di guarigione. Lo sfondo della app è di colore verde e ricorda la pietra preziosa che porta lo steso nome, simbolo di equilibrio e di espressione delle emozioni.

Antonella Di Vincenzo

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni