LE SFIDE DI SALA PER IL 2020

Nell'ultimo anno di mandato

l 2020 è l'ultimo anno del mandato del sindaco Giuseppe Sala. 
I prossimi 12 mesi saranno il banco di prova per una sua eventuale ri-candidatura ma il percorso presenta almeno quattro aree di criticità.
- La prima è la sorte di San Siro. Con i due club ansiosi di iniziare i lavori e la vecchia gloria del calcio meneghino in attesa di sapere quale sorte le spetta. Un nuovo incontro tra i club e il Comune è previsto entro gennaio.
- La questione mobilità. Se da un lato è finalmente arrivato l'ok agli interventi di prolungamento della metropolitana in direzione Baggio e Monza ci sono altre criticità. 
La più urgente da risolvere, anche se ci vorrà ancora tempo, è la questione delle brusche frenate del metrò. La procura e ATM sono al lavoro per capire. Intanto avvisi e cartellonistica mettono in guardia i tanti milanesi che utilizzano i mezzi pubblici.
- Altro fronte sono gli equilibri dentro la giunta. La recente creazione di un assessorato all'edilizia scolastica sembra orientato ancora più a sinistra. Occorrerà valutare l'operato del nuovo assessore, Paolo Limonta, per vedere se è stata la scelta giusta.   
- Ultimo capitolo la così detta svolta green. Il Comune ha già dato avvio al progetto ForestaMi che prevede 20.000 nuovi alberi entro il 2030. Sul fronte smog un'accelerazione di AreaB con nuove telecamere che dovranno arrivare a 70 in primavera. Per ora quelle attive sono 15.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni