PROGRAMMA RINASCIMENTO BERGAMO

Cesvi: al via il bando spese inderogabili

Stanziati i primi 3 milioni di euro del Programma Rinascimento Bergamo relativi alle spese inderogabili, gestiti dall’organizzazione umanitaria Cesvi.
Un concreto strumento di sostegno per aiutare le piccole imprese di Bergamo ad affrontare le spese sostenute durante il lockdown e gli investimenti necessari alla ripartenza. Cesvi si occuperà della gestione, dell’erogazione dei contributi a fondo perduto e delle attività di monitoraggio e rendicontazione.
Nell'ambito del Fondo di mutuo soccorso il Comune di Bergamo, il Gruppo Intesa Sanpaolo e la Fondazione di partecipazione Cesvi hanno attivato il Programma "Rinascimento Bergamo" a sostegno di piccole e medie imprese locali.
“Abbiamo deciso di affidare a Cesvi la gestione operativa del Programma - ha commentato il sindaco di Bergamo Giorgio Gori - consapevoli dell’efficienza e della trasparenza della Fondazione”.
Cesvi si occuperà della gestione, dell’erogazione dei contributi a fondo perduto e delle relative attività di monitoraggio e rendicontazione.
3 milioni di euro - dei 10 milioni totali di contributi a fondo perduto - sono stati allocati in un primo bando, denominato “Spese Inderogabili”. Il bando finanzia le spese sostenute dalle microimprese attive nel settore del commercio e dell'artigianato di servizio durante il periodo di chiusura per l’emergenza Covid-19. 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni