SACRO E PROFANO

Gli ultimi e il mondo del cinema

La giornata del 23 marzo registra, tra le tante, la dipartita di persone che non potrebbero essere più diverse tra loro.

Uno per colpa del coronavirus. L'altra per le complicanze di una polmonite.

Se ne sono andati don Fausto Resmini a Bergamo e Lucia Bosé in Spagna.

Don Resmini aveva 67 anni ed era ricoverato all'ospedale Sant'Anna di Como perché positivo al coronavirus. Aveva dedicato la vita al prossimo sia come cappellano del carcere di Bergamo sia con il camper con cui assicurava un pasto caldo ai bisognosi vicino alla stazione.
Ne ha dato notizia la sua comunità.

Si è spenta Lucia Bosé, la prima ragazza a vincere il titolo di Miss Italia. Correva l'anno 1947, l'Italia usciva povera e devastata da una guerra scellerata.

Dopo il concorso di bellezza per la Bosè si aprirono le porte del cinema. Lavorò con registi italiani e stranieri del calibro di Fellini, Bolognini, Antonioni, Cocteau, Buñuel.
Anche la sua vita privata finì sotto i riflettori quando nel 1955 sposò il famoso torero spagnolo Luis Miguel Dominguín.
Ne ha dato notizia il figlio Miguel su Twitter.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni