I MAGNIFICI CENTO ANNI DI GIUSEPPINA ‘PINA’ BRUTI LIBERATI

Dal Sindaco di Milano Giuseppe Sala una lettera di riconoscenza per il suo impegno verso la Città

Lo straordinario traguardo del Centenario è stato tagliato da Giuseppina ‘Pina’ Bruti Liberati Beria di Argentine, che l’ha festeggiato in serenità e allegria nella sua casa, circondata dai familiari - tra i quali i figli Edmondo, già procuratore della Repubblica di Milano, Luigi, professore di Storia moderna alla Statale, e Camilla - e da numerosi parenti e amici. Alla signora Giuseppina il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha fatto pervenire una lettera con la quale, interpretando il sentimento della città, la ringrazia per la grande sensibilità e l'interesse ai temi della virtù civica e dell’impegno sociale e per l'attenzione al mondo dei giovani.
Tra le attività da lei supportate, la Segreteria generale dell’associazione "Amici di Milano" e l’ideazione, nell’ambito della stessa, del Premio internazionale per i Giovani-Targa d’Argento del Presidente della Repubblica Italiana, destinato a 'promesse' nei campi della cultura, dell’arte, dell’imprenditoria, del giornalismo. Molti di quei premiati rivestono oggi ruoli di vertice e danno lustro a Milano, in Italia e nel mondo.

Foto: da sin. Elisabetta Falck, Achille Colombo Clerici, Giuseppina Bruti Liberati, Pasquale Spinelli, Edmondo e Luigi Bruti Liberati

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni