Barriere architettoniche. Edifici privati, oltre 6 milioni per eliminazione

Assessore Rizzi: nostra priorità è che tutti i luoghi siano accessibili e fruibili

Regione Lombardia assegnerà oltre sei milioni di euro ai Comuni per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati. Lo prevede una delibera della Giunta proposta dell’assessore alla Casa e Housing sociale Alan Rizzi.
L’iniziativa è finanziata con 6.801.103 euro di risorse statali. I fondi saranno assegnati in due tranche. La prima di 4.996.510 euro nel 2022, la seconda di 1.804.592 euro, nel 2023.

Edifici privati, fondi ai Comuni per abbattimento barriere architettoniche

“Abbattere le barriere architettoniche – ha spiegato l’assessore Rizzi – è fra le priorità della nostra azione. Vogliamo infatti che tutte le case siano accessibili e fruibili. Proprio per questo lavoriamo per favorire una metodologia progettuale che tenga conto e contezza delle esigenze delle persone più fragili”.

Destinatari

Il provvedimento è destinato alle persone disabili residenti in Lombardia, in alloggi privati con barriere architettoniche.

I Comuni lombardi beneficiari dei contributi, quelli cioè che avevano comunicato il fabbisogno complessivo nel marzo 2021, dovranno verificare i requisiti e la cumulabilità dei contributi e poi ‘liquidare’ direttamente i cittadini con disabilità che avevano già fatto richiesta.

- Gianfranco Negrini

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni