Fla, Fondazione Lombardia Ambiente: da Regione ok a schema accordo attività

Cattaneo: costante impegno sull’educazione ambientale
Foroni: programma di valenza internazionale

Fla, Fondazione Lombardia Ambiente: Regione Lombardia ha approvato lo schema di accordo delle attività 2021. La Giunta regionale ha infatti approvato il programma attività istituzionali 2021 della Fondazione Lombardia per l’ambiente. Avvallato anche lo schema di accordo di collaborazione per ulteriori attività di interesse comune. I documenti sono stati proposti dal presidente Attilio Fontana, di concerto con gli assessori Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima) e Pietro Foroni (Territorio e Protezione civile). Lo stanziamento complessivo è di 400.000 euro.

Programma ad ampio spettro

“Il programma di Fondazione Lombardia Ambiente – hanno spiegato Cattaneo e Foroni – racchiude attività istituzionali di interesse internazionale, nazionale e regionale. Un contributo a 360°, che guarda cioè alla sostenibilità ambientale e all’affiancamento degli enti locali nelle attività di euro-progettazione”.

Fondazione Lombardia Ambiente

“La Fondazione sosterrà, come negli anni precedenti – ha aggiunto Cattaneo – la definizione della politica ambientale regionale. Inoltre, proseguirà nel lavoro, già intrapreso, di studio dei cambiamenti climatici, come il coordinamento del progetto ‘Adamello270‘. Un progetto scientifico attraverso il quale poter leggere la storia del ghiacciaio per capire le modifiche di clima e ambiente. Questo è un esempio concreto dell’attività scientifica della Fondazione. Studia infatti il passato per prevedere scenari futuri e indirizzare così le politiche regionali di contrasto ai cambiamenti del clima”.
“Con Fla – ha continuato – proseguirà anche il lavoro sull’educazione ambientale e la collaborazione col Ministero dell’Ambiente per il progetto ‘Pon Governance creiamo PA‘”.

Il programma nazionale
“Le collaborazioni scientifiche ad attività istituzionali sia nazionali sia regionali – ha sottolineato Pietro Foroni – saranno numerose e significative. Partono dall’euro-progettazione nella programmazione 2021-2027, per proseguire nel supporto all’attività di scouting dei bandi europei. Compreso anche un più ampio utilizzo dei fondi a programmi a gestione diretta dell’Unione Europea. Incluso, infine l’aiuto per l’allineamento tra sfide e priorità 2021-2027 della programmazione regionale ed europea sui fondi strutturali e d’investimento”.

Attività internazionali
“Per quanto riguarda il profilo internazionale – ha concluso Raffaele Cattaneo – meritano di essere sottolineati i progetti che riguardano l’ambiente. Dall’accreditamento alle Nazioni Unite alla partecipazione alla Conference of Parties, ai PreCop26. Da evidenziare inoltre il lavoro nella rete internazionale ‘Regions4’, per la strategia della Macroregione alpina Eusalp e i Quattro motori d’Europa. Da menzionare inoltre ‘Under2 Coalition’ e ‘The climate group’. Va ricordata infine la collaborazione con la delegazione di Regione Lombardia a Bruxelles”.

ama/ram

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni